Apri il menu principale

La Cortigiana (1525)/Atto primo/Scena diciannovesima

Atto primo
Scena diciannovesima

../../Atto primo/Scena diciottesima ../../Atto primo/Scena ventesima IncludiIntestazione 30 maggio 2008 75% Teatro

Atto primo - Scena diciottesima Atto primo - Scena ventesima

Sagrestano e Pescatore.

Sagrestano
Tu non odi, an?
Pescatore
Eccomi servitore de la Signoria Vostra, infatti.
Sagrestano
Non dubitare ch’io ti vo contentare.
Pescatore
Se Vostra Signoria mi farà ben niuno, sarà una limosina perch’i’ ho quattro bambolini che non peson l’un l’altro...
Sagrestano
Quanto è che gl’introrno?
Pescatore
Quattro...
Sagrestano
Di giorno o di notte?
Pescatore
Tra oggi e stanotte.
Sagrestano
Come è il suo nome?
Pescatore
No ’l sapete voi? Lamprede.
Sagrestano
A punto! Io ti domando come la tua moglie si chiama e quanti spiriti l’ha a dosso.
Pescatore
Voi aveti el bel tempo, Iddio ve ’l mantenga; ma se voi avessi a pensare al pan, vi uscirebbono di capo i grilli.
Sagrestano
Tuo padre ti dovette lasciare la sua maladizione.
Pescatore
Mio padre mi lasciò maladizione troppo a lasciarmi povero.
Sagrestano
Fagli dire le messe di San Gregorio.
Pescatore
Gli farò dire... presso ch’io non dissi. Che diavolo ha da fare le messe de San Gregorio con le lamprede? Maestro di casa, io voglio essere pagato, altrimenti mi basta l’animo di parlare sino al Papa.
Sagrestano
Pigliàtelo, preti! Sta’ saldo. - Qui habitat. - Fatti el segno di la croce!
Pescatore
O Cristo! Lasciatemi, pretacci!
Sagrestano
Tu mordi! Demonio, io ti scongiuro!
Pescatore
Con pugni, schiericati!
Sagrestano
Tiratelo in chiesa; a l’acqua santa!
Pescatore
Ah, che siate amazzati! Spiritato io? Io spiritato?
Sagrestano
Tu n’uscirai senza fare male. In aiutorio Altissimi! Dove entrarai? Rispondi.
Pescatore
In cul, v’entrerò, in culo! Dissi: Ercule!