L'aes grave del Museo Kircheriano/Classe III. - Tavola VII. VIII. IX. X.

../Classe III. - Tavola IV. V. VI.

../Classe III. - Tavola XI. IncludiIntestazione 13 dicembre 2010 75% Da definire

Classe III. - Tavola IV. V. VI. Classe III. - Tavola XI.

[p. 30 modifica]

Tavola VII.


Quinipondio. Ruota a sette raggi, tra i quali le tre lettere EtruscanF-01.svg EtruscanL-02.svg EtruscanN-01.svg )( Ancora con doppio anello alle estremità, e la lettera V, che ne indica le cinque libre, rilevata sul nucleo.

Tavola VIII.


N. 1 . Dupondio. Ruota a sei raggi, eguale a quella della tavola III. col digamma EtruscanF-01.svg )( Ancora, come nel quinipondio della tavola precedente, e a’ due lati il segno della doppia libra.

N. 2. Asse col segno della libra.

N. 3. Semisse con le palle delle sei oncie.

N. 4. Triente con la nota delle quattr’oncie.

N. 5. Quadrante. Ruota a cinque raggi e in luogo del EtruscanF-01.svg la Oscan F2.svg. )( Ancora con le tre palle.

N. 6. Sestante col segno delle due oncie.

N. 7. Oncia. Questa moneta, per quanto da noi si conosca, non è stata mai fusa com’è qui disegnata. Esiste coniata, e si darà a vedere a suo luogo.

Tavola IX.


N. 1. Dupondio. Ruota a sei raggi, eguale a quella della tavola III. )( Ancora: a’ due lati della sommità superiore il segno della doppia libra; a’ due opposti estremi le due lettere A Oscan T3.svg.

N. 2. Asse. Differisce dal precedente dupondio per il segno dell’unica libra, e per la forma diversa del Greek Chi 05.svg.

N. 3. Semisse con le palle delle sei oncie.

N. 4. Triente con la nota delle tre oncie.

N. 5. Quadrante con ruota a cinque raggi e il segno delle tre oncie.

N. 6. Sestante eguale al quadrante, tranne il segno del valore.

N. 7. Oncia con ruota a quattro raggi e la palla del suo valore.

Tavola X.


N. 1. Dupondio. Ruota a quattro raggi ricavati da due semicerchj con un fuso diritto che gli attraversa nel centro : nella parte superiore il segno della doppia libra. )( La ruota e la nota del valore, come nel diritto. Nella tavola di supplemento ne publichiamo un esemplare di migliore conservazione con lettere.

N. 2. Asse. Eguale al dupondio, tranne il peso e la sua indicazione.

N. 3. Semisse. Continua la ripetizione della ruota col delle sei oncie.

N. 4. Triente. La ruota delle tre monete precedenti, mancante del fuso, che l’attraversi, e con le palle delle quattr’oncie.

N« 5. Quadrante. La ruota, come bel triente, e il segno delle tre oncie.

N. 6. Sestante col segno del suo valore.

N. 7. Oncia senza la sua palla.