In sul piccato

istrioto

Martino Fioranti 1828 In sul piccato Intestazione 10 luglio 2018 25% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT

Compàro Pridigadùr mei i vo seintù
In sul piccato ancùi a pridigà,
E tanta gran pagura mi jè chiapà,
Ch' el cour me salta in pitto che main più.

El Djavo four de Chiesa mi è osservà
Vuoldir in fessa che dixi de lù
E tanta rabbia i jè visto che l' hà bù
Che un cuorno della testa i gho cascà.

Mei subaito che arrivi a casa mèja
Catà me vadi un bon Confessadùr
Suoduoghe el sacco, e i piccài ch' el bùtta vèja

E mai piùn voi piccà, perché in etierno,
Delle robe del moundo per amoùr,
I no voi mei brusàme nell'Infierno.

In santificàto de amoùr
Comparo Martn Fioranto
Dig

traduzione in italiano
In lode del Signor Canonico Tromba che ha tenuto una Predica sul Peccato a Barbana.

Sonetto.

Compare Predicatore io vi ho sentito
Sul peccato oggi predicare,
E una tale paura ho preso,
Che il cuore mi sobbalza nel petto come mai prima.

Il Diavolo ho osservato fuori della Chiesa
Stava ad ascoltare cosa dicevate di lui
E tanta rabbia ho visto che l'ha preso
Che un corno gli è caduto dalla testa.

Non appena arrivo a casa mia
Vado a trovarmi un buon Confessore
Gli vuoto il sacco, e che butti via i peccati

E mai più voglio peccare, perché in eterno,
Per amore alle cose del mondo,
Non voglio bruciare all'Inferno.

In attestato d'amore,
Compare Martin Fioranto,
Dig”.