Apri il menu principale

In quella età, che al giuoco intenta e al riso

Antonio Caraccio

I Indice:Zappi, Maratti - Rime I.pdf Sonetti Letteratura In quella età, che al giuoco intenta e al riso Intestazione 14 settembre 2017 75% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT


Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta Sonetti d'alcuni arcadi più celebri/Antonio Caraccio


[p. 89 modifica]

II


In quella età, che al giuoco intenta e al riso,
     Liberi d’ogni cura i vanni scuote,
     lo vidi Amor con spesse e varie rote
     Volar, qual’ape, intorno ad un bel viso.
5Ed or restarsi in fra due poma assiso
     Del petto, che oscurar l’avorio puote
     Or sopra i fior delle vermiglie gote
     Pascersi d’uno sguardo, o d’un sorriso.
Io con desir pur fanciullesco e vano,
     10Tanto il tracciai d’uno in un’altro errore

[p. 90 modifica]

     Che per un’ala alfin mi venne in mano
Mi avvidi allor di quel, che fosse Amore;
     Che nel pigliarlo, ei m’impiagò la mano
     Ma dalla mani corse il veleno al core.