I quattro libri dell'architettura (1790)/Libro II - V

../Libro II - IV

../Libro II - VI IncludiIntestazione 10 dicembre 2013 75% Da definire

Libro II - IV Libro II - VI
[p. 49 modifica]

CAPITOLO V.

Dell’Atrio di quattro Colonne.

IL Disegno che segue; ha l’Atrio di quattro colonne: il quale è largo delle cinque parti della lunghezza le tre. Le ale sono per la quarta parte della lunghezza. Le colonne sono Corintie: il loro diametro è per la metà della larghezza delle ale. Il discoperto è la terza parte della larghezza dell’Atrio: il Tablino è largo per la metà della larghezza dell’Atrio e medesimamente lungo. Dall’Atrio per il Tablino si passa nel Peristilio: il quale è lungo un quadro e mezzo: le colonne del primo ordine sono Doriche, ed i portici sono tanto larghi, quanto sono dette colonne lunghe: quelle di sopra, cioè del secondo sono Ioniche, la quarta parte più sottili di quelle del primo e hanno sotto di se il poggio, o piedistallo alto piedi due e tre quarti.

A Atrio.
B Tablino.
C Porta del Tablino.
D Portico del Peristilio.
E Stanza appresso l’Atrio.
F Loggia per la quale si entra all’Atrio.
G Parte scoperta dell’Atrio co’ Poggiuoli intorno.
H Ale dell’Atrio.
I Fregio della Cornice dell’Atrio.
K Il pieno, che è sopra le colonne.
L Misura di diece piedi.
[p. 50 modifica] [p. 51 modifica]I quattro libri dell'architettura.djvu