Apri il menu principale

Gl'occhi col core stanno in tenzamento

Bondie Dietaiuti

XIII secolo G sonetti duecento Gl'occhi col core stanno in tenzamento Intestazione 18 settembre 2008 75% poesie

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT

 
Gl’oc[c]hi col core stanno in tenzamento
e dicono conquisicanno il core.
E lo core risponde con tormento:
4non ci aio pec[c]a, nanti fue l’Amore;

e voi vedeste cosa a piacimento,
onde no’ siamo in pena ed in dolore.
Risponde Amore con grande ardimento:
8sed abesamo buon giudicatore,

eo sacc[i]o ben che ne saria scusato,
ch’io mi [di]fendo per cosa comune,
11perchè da ciascheduno son formato;

ma ’l core, chè segnor de la magiune,
costringe a gli oc[c]hi a veder lo pec[c]ato
14e colpa cui li piace e pon cagiune.