Apri il menu principale
Malatesta IV Malatesta

XIV secolo F Indice:Le Rime di Cino da Pistoia.djvu sonetti Letteratura Fin che 'l spirto gentil soavemente Intestazione 17 settembre 2016 75% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT

Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta Rime scelte di poeti del secolo XIV


[p. 327 modifica]

     Fin che ’l spirto gentil soavemente
Movea le vaghe membra, ove natura
Puose per adornarle ogni sua cura,
4Con tanta gravità sì dolcemente;
     Sanza riparo ogni uom volgea la mente
E gli occhi a quell’angelica figura,
Posponendo ragion senno e misura
8Che fa l’uom singolar dall’altra gente;
     Chè nè matura età nè parca vita
Nè fredda stella aver potea valore,
11Ch’ogni cor sano era ferito al varco:
     Ma poi che morte l’ha da noi partita
Ben può permetter Giove ancor che Amore
14Spezzi il turcasso il stral la corda e l’arco.