Apri il menu principale

Ecco il tempo, o Israele, ed ecco il giorno

Giuseppe Paolucci

E Indice:Zappi, Maratti - Rime I.pdf Sonetti Letteratura Ecco il tempo, o Israele, ed ecco il giorno Intestazione 20 ottobre 2019 75% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT


Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta Sonetti d'alcuni arcadi più celebri/Giuseppe Paolucci


[p. 320 modifica]

III


Ecco il tempo, o Israele, ed ecco il giorno,
     Che lo scettro di Giuda a Giuda è tolto;
     Ecco il tuo Re già nato, onde ritorno
     Farai da’ lacci, in libertà disciolto.
5Ma non stupir se ’l vedi in vil soggiorno,
     E fra Pastori in rozze spoglie avvolto,
     Questo al Parto real ben mille intorno
     Star dovrìan serví in aureo tetto accolto;
Ch’anzi sol quindi hai da sperar, che scosse
     10Sian le catene tue, se al mondo usciro
     Così quei, che al tuo scampo il Ciel promosse.

[p. 321 modifica]

Così Mosè povero nacque, e Ciro:
     L’un Te da l’empio Faraon riscosse,
     L’altro da’ lacci del superbo Assiro.