Apri il menu principale

Di bosco in bosco io vò sovente errando

Iacopo Sardini

D Indice:Zappi, Maratti - Rime I.pdf Sonetti Letteratura Di bosco in bosco io vò sovente errando Intestazione 1 gennaio 2019 75% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT


Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta Sonetti d'alcuni arcadi più celebri/Iacopo Sardini


[p. 377 modifica]

I


Di bosco in bosco io vò sovente errando
     Solo, se non ch’Amor sempre vien mcco;
     Nè solitario v’è luogo, nè speco,
     Ov’ei non giunga, intorno a me volando.
5Dico talor: Fanciullo ardito, e quando
     Sì lungi andrò, che più non deggia teco
     Trovarmi, o nel dì chiaro, o all’aer cieco,
     Stanco della mia pena, e sospirando?
Egli è pur ver, che le Giovenche, e i Tori,
     10E l’Agnelle e i Montoni cangian desìo;
     Nè del tuo fuoco ogn’or senton gli ardori.
Dunque da te tanto non posso anch’io
     Scostarmi, ch’abbian tregua i niei dolori,
     Se pace aver non può l’affanno mio?