Apri il menu principale
Unione europea

1999 D diritto diritto Decisione del Consiglio 99/C 26/05
intesa ad integrare la definizione del reato di tratta degli esseri umani nell'allegato della convenzione Europol Intestazione 26 marzo 2010 75% diritto

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT

IL CONSIGLIO DELL'UNIONE EUROPEA,

visto l'articolo 43, paragrafo 3, della convenzione basata sull'articolo K.3 del trattato sull'Unione europea che istituisce un ufficio europeo di polizia (convenzione Europol) (1),

rammentando l'accordo raggiunto dal Consiglio, del 4 dicembre 1997, inteso ad integrare la definizione del reato di tratta degli esseri umani nell'allegato della convenzione Europol,

previo esame da parte del consiglio di amministrazione dell'Europol,

DECIDE:

Articolo 1
La definizione del reato di tratta degli esseri umani nell'allegato della convenzione Europol è completata come segue:
«- tratta degli esseri umani: il fatto di sottoporre una persona al potere reale e illegale di altre persone ricorrendo a violenze o a minacce o abusando di un rapporto di autorità o mediante manovre, in particolare per dedicarsi allo sfruttamento della prostituzione altrui, a forme di sfruttamento e di violenza sessuale nei confronti dei minorenni o al commercio connesso con l'abbandono dei figli. In tali forme di sfruttamento sono comprese le attività di produzione, vendita o distribuzione di materiale pedopornografico;».
Articolo 2
La presente decisione entra in vigore il 1° gennaio 1999.

Fatto a Bruxelles, addì 3 dicembre 1998.

Per il Consiglio

Il Presidente
K. SCHLÖGL

(1) GU C 316 del 27.11.1995, pag. 1.