Chi è costei, che a mezza notte è desta

Enea Antonio Bonini

Indice:Zappi, Maratti - Rime I.pdf Sonetti Letteratura Chi è costei, che a mezza notte è desta Intestazione 9 luglio 2017 75% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT


Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta Sonetti d'alcuni arcadi più celebri/Enea Antonio Bonini


[p. 69 modifica]

IV1


Chi è costei, che a mezza notte è desta,
     E in via s’è posta con sì chiara lampa,
     E sì nel suol rapidi passi stampa,
     Che mortal occhio dietro lei s’arresta?
5Delle vergini sagge è certo questa
     Una, che da vergogna e sonno scampa, “
     Onde lo sposo, di cui tanto avvampa,
     Non abbia a dir: di fuor, pazza, ten resta;
Ma qual rumore intorno l’aer rompe!
     10Ecco lo sposo per sentier di luce,
     Che vienle incontro, e suo corso interrompe,
Seguite o Verginelle, ora costei,
     Cui sua prudenza a tanto onor conduce.
     Oh quanto ogni altra è tarda al par di lei!

Note

  1. Per una monacazione.