Trattato completo di agricoltura - Volume II/Della Barbabietola/3

Clima e vegetazione

../2 ../4 IncludiIntestazione 14 febbraio 2015 75% Da definire

Della Barbabietola - 2 Della Barbabietola - 4
[p. 29 modifica]

clima e vegetazione.

§ 777. Il seme della barbabietola comincia a germinare ed a vegetare quando la temperatura media è giunta a +7°.

Questa temperatura nel clima di Lombardia si ha sul finire di Marzo o sull’incominciare d’Aprile. Nel primo anno di vegetazione sino all’Ottobre in cui la temperatura discende a +9°, questa pianta non ottiene abbastanza calore da portar semi; essa invece in questo spazio di tempo ingrossa la radice per sovrapposizione di strati concentrici; un tale ingrossamento però esige non già il solo calore, ma eziandio l’umidità singolarmente di pioggia.

La barbabietola si adatta a climi assai svariati tanto per la temperatura quanto per l’umidità. Essa aumenta più o meno di volume secondo il diverso concorso di queste due circostanze. Nei climi caldi ed asciutti ingrossa pochissimo d’estate, e cresce invece assai rapidamente dopo le prime piogge; nei climi temperati ed umidi cresce uniformemente durante tutto il tempo della vegetazione.

Chi vuol consumare la radice di questa pianta per l’alimentazione del bestiame o per l’estrazione dello zuccaro o dell’alcool, deve levarla dal terreno in autunno quando la vegetazione cessa, cioè quando, come già dissi, la temperatura scende a +9°. Nell’inverno, lasciata nel terreno, sopporta anche qualche grado sotto lo 0°, ma, svelta che ne sia, importa che non risenta il gelo, poichè si altererebbe a scapito delle sue qualità. Lasciata in terra, nel secondo anno, [p. 30 modifica]non ingrossa la radice, anzi questa si fa più dura, legnosa, ed infine la pianta mette lo stelo e porta i semi.