Differenze tra le versioni di "Libro proibito/Scandali clericali"

nessun oggetto della modifica
m (Bot: creazione area dati)
Senza spese e senza macchine
Compirebbesi il traforo.
 
*Note:Ghislanzoni propone i lavori forzati per i membri del clero responsabili di episodi di pedofilia.
''Insgnorantelli'', erano detti i Fratelli delle scuole cristiane, ordine religioso attivo nel campo dell'istruzione dei giovani.
"Le scandalose intraprese del padre Theöger direttore di un
collegio di ignorantelli; le prodezze altrettanto laide che
valsero al Padre Ceresa un processo ed una grave condanna, o i
frequenti casi congeneri che si sviluppano ogni giorno da altri
istituti maschili governati dai _molto reverendi_, non valgono a
dissuadere certi padri e certe madri dal gettare in balìa di tali
educatori i loro figli giovinetti. Questi padri e queste madri,
leggendo il mio epigramma, lo chiameranno indecente; io ritengo
più indecente la loro condotta. Essi diranno che i loro figli si
guasterebbero il cuore a leggere i miei otto versi; io ripeto, che
in un collegio di barnabiti o di gesuiti accadrebbe loro di
guastarsi.... il cuore e tutto il resto. Ma pare che certi parenti
il _resto_ lo contino per nulla." ''A.Ghislanzoni''.
</poem>
 
Note: Ghislanzoni propone i lavori forzati per i membri del clero responsabili di episodi di pedofilia. ''Insgnorantelli'', erano detti i Fratelli delle scuole cristiane, ordine religioso attivo nel campo dell'istruzione dei giovani. "Le scandalose intraprese del padre Theöger direttore di un collegio di ignorantelli; le prodezze altrettanto laide che valsero al Padre Ceresa un processo ed una grave condanna, o i frequenti casi congeneri che si sviluppano ogni giorno da altri istituti maschili governati dai _molto reverendi_, non valgono a dissuadere certi padri e certe madri dal gettare in balìa di tali educatori i loro figli giovinetti. Questi padri e queste madri, leggendo il mio epigramma, lo chiameranno indecente; io ritengo più indecente la loro condotta. Essi diranno che i loro figli si guasterebbero il cuore a leggere i miei otto versi; io ripeto, che in un collegio di barnabiti o di gesuiti accadrebbe loro di guastarsi.... il cuore e tutto il resto. Ma pare che certi parenti il _resto_ lo contino per nulla." ''A.Ghislanzoni''.
2 273

contributi