Differenze tra le versioni di "Il principe Foresto d’Este nell’armata cesarea comandata dal maresciallo Raimondo Montecuccoli"

m
Bot: creazione area dati
m (Conversione a nuova Intestazione by Alebot)
m (Bot: creazione area dati)
{{Conteggio pagine|[[Speciale:Statistiche]]}}<!-- Area dati: non modificare da qui: --><onlyinclude><div style="display:none"><section begin="Nome e cognome dell'autore"/>Alberto Gandini<section end="Nome e cognome dell'autore"/>
{{WIP}}
<section begin="Anno di pubblicazione"/>1893<section end="Anno di pubblicazione"/>
<section begin="Iniziale del titolo"/>I<section end="Iniziale del titolo"/>
<section begin="Argomento"/>Saggi<section end="Argomento"/>
<section begin="Progetto"/>letteratura<section end="Progetto"/>
<section begin="Titolo"/>Il principe Foresto d’Este nell’armata cesarea comandata dal maresciallo Raimondo Montecuccoli<section end="Titolo"/>
<section begin="nome template"/>Intestazione<section end="nome template"/>
<section begin="data"/>12 giugno 2009<section end="data"/>
<section begin="avz"/>25%<section end="avz"/>
<section begin="arg"/>Saggi<section end="arg"/>
</div></onlyinclude><!-- a qui -->{{WIP}}
 
 
| Iniziale del titolo =I
| Anno di pubblicazione =1893
| Eventuale secondo anno di pubblicazione =
| Lingua originale del testo =
| Nome e cognome del traduttore =
 
Non si può negare, che il Principe Foresto avesse mostrato d’essere sventato e leggero, se di costui s’era fatto un confidente. Ma dopo tutto, di questi esempi nella storia ne troviamo parecchi. Il principe, come abbiamo detto, non era d’animo pravo e infatti cogli anni s’andò a poco a poco emendando, così che, entrato nel 1698 dopo la morte del fratello Luigi nei diritti della Contea di Scandiano, sappiamo che i suoi vassalli ne facevano elogi.
{{Conteggio pagine|[[Speciale:Statistiche]]}}
345 235

contributi