Decameron/Giornata terza/Novella nona: differenze tra le versioni

m
Bot: creazione area dati
m (Bot: creazione area dati)
{{Conteggio pagine|[[Speciale:Statistiche]]}}<!-- Area dati: non modificare da qui: --><onlyinclude><div style="display:none"><section begin="sottotitolo"/>[[Decameron/3a giornata
{{Qualità|avz=75%|data=20 dicembre 2008|arg=Novelle}}{{IncludiIntestazione|sottotitolo=[[Decameron/3a giornata|Terza giornata]]<br/>Novella Nona|prec=../Novella Ottava|succ=../Novella Decima}}
|Terza giornata]]<br/>Novella Nona<section end="sottotitolo"/>
<section begin="prec"/>../Novella Ottava<section end="prec"/>
<section begin="succ"/>../Novella Decima<section end="succ"/>
<section begin="nome template"/>IncludiIntestazione<section end="nome template"/>
<section begin="data"/>20 dicembre 2008<section end="data"/>
<section begin="avz"/>75%<section end="avz"/>
<section begin="arg"/>Novelle<section end="arg"/>
</div></onlyinclude><!-- a qui -->{{Qualità|avz=75%|data=20 dicembre 2008|arg=Novelle}}{{IncludiIntestazione|sottotitolo=[[Decameron/3a giornata|Terza giornata]]<br/>Novella Nona|prec=../Novella Ottava|succ=../Novella Decima}}
 
''Giletta di Nerbona guerisce il re di Francia d’una fistola; domanda per marito Beltramo di Rossiglione, il quale, contra sua voglia sposatala, a Firenze se ne va per isdegno, dove vagheggiando una giovane, in persona di lei Giletta giacque con lui ed ebbene due figliuoli; per che egli poi, avutola cara, per moglie la tenne.''
345 235

contributi