Differenze tra le versioni di "Libro piccolo di meraviglie/11"

Correzione pagina via bot
m (Conversione intestazione / correzione capitolo by Alebot)
(Correzione pagina via bot)
{{Qualità|avz=75%|data=19 giugno 2008|arg=romanzi}}
{{IncludiIntestazione|sottotitolo=11. Le pire di Luzica|prec=../10|succ=../12}}
 
{{capitolo
|CapitoloPrecedente=10. Gli antropofagi di Mentra
|NomePaginaCapitoloPrecedente=../10
|CapitoloSuccessivo=12. Gli elefanti di Brestia
|NomePaginaCapitoloSuccessivo=../12
}}
 
Di poi partimo, e arivammo in una provincia chiamata Luzica, e abitavi gente di mala condizione, e reggonsi sotto alcuno signore.
 
Il detto signore usa alla morte sua come udirete: quando si vede in fine di morte, fa venire dinanzi da sé tutti e'e’ suoi amici, e dice loro: "Voi vedete che io istò per morire, e sapete ch'ioch’io v'òv’ò fatti grandi e alti, e grande onore avete ricievuto in mia vita; sì che ora voglio alla mia morte farvi più onore, e vogliovi meritare di tutti e'e’ piaceri m'avetem’avete fatti in vita mia". E dice loro ch'èch’è contento che muoiano insieme co.llui: "A ciò mi faciate conpagnia". E costoro rispondono: "A noi è somma grazia e grande onore a morire insieme con voi". E molto beato si tiene chi è da.llui richiesto, e chi può morire col signore. E quando el signore è morto, ordinano di fare uno gran fuoco, e mettonvi il corpo del signore; e quelli ch'ànnoch’ànno promessa la morte co.llui si gettano a un tratto in detto fuoco, e ardono insieme co.llui. E i figliuoli rimasi di detti vuomini arsi sono molto onorati per amore della morte de'de’ padri loro.
 
 
{{capitolo
|CapitoloPrecedente=10. Gli antropofagi di Mentra
|NomePaginaCapitoloPrecedente=../10
|CapitoloSuccessivo=12. Gli elefanti di Brestia
|NomePaginaCapitoloSuccessivo=../12
}}
{{Conteggio pagine|[[Speciale:Statistiche]]}}
362 077

contributi