Differenze tra le versioni di "Rime (Guittone d'Arezzo)/Lo dolor e la gioi del meo coraggio"

Correzione pagina via bot
(Correzione pagina via bot)
Lo dolor e la gioi del meo coraggio
non vo poria, bona donna, contare;
ché dolor ho, che m'èm’è d'onn'altrod’onn’altro maggio,
{{R|4}}che voi pur reo voletemi pensare;
gioi ho di ciò, che mio amore e mio omaggio
{{R|8}}se voi per fin non mi posso aprovare.
Però vo prego, per merzé, che agio
e loco date me, du'du’ pienamente
{{R|11}}demostri voi, s'eos’eo son bon o malvagio.
E, s'eos’eo son bon, piaccia vo pienamente,
e s'eos’eo so reo, sofrir pena e mesagio
{{R|14}}voglio tutto, sì con voi serà gente.
</poem>
{{Conteggio pagine|[[Speciale:Statistiche]]}}
362 077

contributi