Differenze tra le versioni di "Convenzione basata sull'articolo K.3 del trattato sull'Unione europea che istituisce un ufficio europeo di polizia (Convenzione Europol) - Trattato, Bruxelles, 26 luglio 1995"

 
===TITOLO V STATUS GIURIDICO, ORGANIZZAZIONE E DISPOSIZIONI FINANZIARIE ===
;Articolo 26 - Capacità giuridica
# L'Europol ha personalità giuridica.
# In ciascuno degli Stati membri l'Europol ha la più ampia capacità giuridica riconosciuta alle persone giuridiche dalla legislazione nazionale. Esso può in particolare acquistare od alienare beni mobili o immobili e stare in giudizio.
# L'Europol ha facoltà di concludere un accordo sulla sede con il Regno dei Paesi Bassi e di concludere gli accordi sulla protezione del segreto richiesti a norma dell'articolo 18, paragrafo 6, nonché altri accordi con gli Stati e organismi terzi di cui all'articolo 10, paragrafo 4 nell'ambito delle norme adottate all'unanimità dal Consiglio sulla base della presente convenzione e del titolo VI del trattato sull'Unione europea.
 
;Articolo 27 - Organi dell'Europol
:Gli organi dell'Europol sono:
# il consiglio di amministrazione,
# il direttore,
# il controllore finanziario,
# il comitato finanziario.
 
;Articolo 2628 - Consiglio di amministrazione
# L'Europol ha un consiglio di amministrazione. Il consiglio di amministrazione:
 
## collabora all'ampliamento degli obiettivi dell'Europol (articolo 2, paragrafo 2);
Capacità giuridica
## stabilisce all'unanimità i diritti e i doveri degli ufficiali di collegamento nei confronti dell'Europol (articolo 5);
 
## decide all'unanimità il numero di ufficiali di collegamento che gli Stati membri possono inviare presso l'Europol (articolo 5);
1. L'Europol ha personalità giuridica.
## provvede alla preparazione delle norme di applicazione sugli archivi (articolo 10);
 
## partecipa all'adozione delle norme concernenti le relazioni dell'Europol con gli Stati ed organismi terzi di cui all'articolo 10, paragrafo 4 (articoli 10, 18, 42);
2. In ciascuno degli Stati membri l'Europol ha la più ampia capacità giuridica riconosciuta alle persone giuridiche dalla legislazione nazionale. Esso può in particolare acquistare od alienare beni mobili o immobili e stare in giudizio.
## definisce all'unanimità le modalità relative alla modifica del sistema di indice (articolo 11);
 
## approva a maggioranza di due terzi le decisioni costitutive degli archivi (articolo 12);
3. L'Europol ha facoltà di concludere un accordo sulla sede con il Regno dei Paesi Bassi e di concludere gli accordi sulla protezione del segreto richiesti a norma dell'articolo 18, paragrafo 6, nonché altri accordi con gli Stati e organismi terzi di cui all'articolo 10, paragrafo 4 nell'ambito delle norme adottate all'unanimità dal Consiglio sulla base della presente convenzione e del titolo VI del trattato sull'Unione europea.
## può formulare pareri sulle osservazioni e sulle relazioni dell'autorità di controllo comune (articolo 24);
 
## esamina i problemi sui quali l'autorità di controllo comune richiama la sua attenzione (articolo 24, paragrafo 5);
 
## disciplina i particolari della procedura di controllo della legittimità delle richieste nell'ambito del sistema di informazione (articolo 16);
Articolo 27
## partecipa alla nomina e alla revoca del direttore e dei vicedirettori (articolo 29);
 
## vigila sulla regolarità della gestione del direttore (articoli 7, 29);
Organi dell'Europol
## partecipa all'adozione dello statuto del personale (articolo 30);
 
## partecipa all'elaborazione di accordi sulla protezione del segreto e all'adozione della normativa in materia di protezione del segreto (articoli 18, 31);
Gli organi dell'Europol sono:
## partecipa all'elaborazione del bilancio, compresa la tabella dell'organico, alla revisione dei conti e allo scarico del direttore per l'esecuzione del bilancio (articoli 35, 36);
 
## adotta all'unanimità il piano finanziario quinquennale (articolo 35);
1) il consiglio di amministrazione,
## nomina all'unanimità il controllore finanziario e ne sorveglia l'attività (articolo 35);
 
## partecipa all'adozione del regolamento finanziario (articolo 35);
2) il direttore,
## approva all'unanimità la conclusione dell'accordo sulla sede (articolo 37);
 
## adotta all'unanimità le norme per l'abilitazione degli agenti dell'Europol;
3) il controllore finanziario,
## delibera, a maggioranza dei due terzi, sulle controversie tra uno Stato membro e l'Europol o tra Stati membri per quanto riguarda i rimborsi da versare a titolo della responsabilità per un trattamento illecito o effettuato in modo non corretto (articolo 38);
 
## collabora a un'eventuale modifica della convenzione (articolo 43);
4) il comitato finanziario.
## è responsabile di altri compiti che il Consiglio gli affida in particolare nell'ambito delle disposizioni di applicazione della presente convenzione.
 
# Il consiglio di amministrazione è composto da un rappresentante di ciascuno Stato membro. Ciascun membro del consiglio di amministrazione dispone di un voto.
 
# Ciascun membro del consiglio di amministrazione può farsi sostituire da un supplente; in caso di assenza del membro titolare, il membro supplente può esercitarne il diritto di voto.
Articolo 28
# La Commissione delle Comunità europee è invitata ad assistere alle riunioni del consiglio di amministrazione, senza diritto di voto. Il consiglio di amministrazione può tuttavia decidere di deliberare in assenza del rappresentante della Commissione.
 
# I membri titolari o supplenti sono autorizzati a farsi accompagnare e consigliare, nelle discussioni del consiglio di amministrazione, da esperti dei rispettivi Stati membri.
Consiglio di amministrazione
# La presidenza del consiglio di amministrazione è assunta dal rappresentante dello Stato membro che esercita la presidenza del Consiglio.
 
1.# L'Europol ha unIl consiglio di amministrazione. Iladotta consiglioil disuo amministrazione:regolamento interno con decisione presa all'unanimità.
# Le astensioni non ostano all'adozione delle decisioni del consiglio di amministrazione che richiedono l'unanimità.
 
# Il consiglio di amministrazione si riunisce almeno due volte all'anno.
1) collabora all'ampliamento degli obiettivi dell'Europol (articolo 2, paragrafo 2);
# Il consiglio di amministrazione adotta ogni anno all'unanimità:
 
## una relazione generale sulle attività svolte dall'Europol nell'anno trascorso;
2) stabilisce all'unanimità i diritti e i doveri degli ufficiali di collegamento nei confronti dell'Europol (articolo 5);
## una relazione sulle attività svolte dall'Europol che tenga conto delle necessità operative degli Stati membri e delle incidenze sul bilancio e sull'organico dell'Europol.
 
:Queste relazioni sono presentate al Consiglio, secondo la procedura prevista dal titolo VI del trattato sull'Unione europea.
3) decide all'unanimità il numero di ufficiali di collegamento che gli Stati membri possono inviare presso l'Europol (articolo 5);
 
4) provvede alla preparazione delle norme di applicazione sugli archivi (articolo 10);
 
5) partecipa all'adozione delle norme concernenti le relazioni dell'Europol con gli Stati ed organismi terzi di cui all'articolo 10, paragrafo 4 (articoli 10, 18, 42);
 
6) definisce all'unanimità le modalità relative alla modifica del sistema di indice (articolo 11);
 
7) approva a maggioranza di due terzi le decisioni costitutive degli archivi (articolo 12);
 
8) può formulare pareri sulle osservazioni e sulle relazioni dell'autorità di controllo comune (articolo 24);
 
9) esamina i problemi sui quali l'autorità di controllo comune richiama la sua attenzione (articolo 24, paragrafo 5);
 
10) disciplina i particolari della procedura di controllo della legittimità delle richieste nell'ambito del sistema di informazione (articolo 16);
 
11) partecipa alla nomina e alla revoca del direttore e dei vicedirettori (articolo 29);
 
12) vigila sulla regolarità della gestione del direttore (articoli 7, 29);
 
13) partecipa all'adozione dello statuto del personale (articolo 30);
 
14) partecipa all'elaborazione di accordi sulla protezione del segreto e all'adozione della normativa in materia di protezione del segreto (articoli 18, 31);
 
15) partecipa all'elaborazione del bilancio, compresa la tabella dell'organico, alla revisione dei conti e allo scarico del direttore per l'esecuzione del bilancio (articoli 35, 36);
 
16) adotta all'unanimità il piano finanziario quinquennale (articolo 35);
 
17) nomina all'unanimità il controllore finanziario e ne sorveglia l'attività (articolo 35);
 
18) partecipa all'adozione del regolamento finanziario (articolo 35);
 
19) approva all'unanimità la conclusione dell'accordo sulla sede (articolo 37);
 
20) adotta all'unanimità le norme per l'abilitazione degli agenti dell'Europol;
 
21) delibera, a maggioranza dei due terzi, sulle controversie tra uno Stato membro e l'Europol o tra Stati membri per quanto riguarda i rimborsi da versare a titolo della responsabilità per un trattamento illecito o effettuato in modo non corretto (articolo 38);
 
22) collabora a un'eventuale modifica della convenzione (articolo 43);
 
23) è responsabile di altri compiti che il Consiglio gli affida in particolare nell'ambito delle disposizioni di applicazione della presente convenzione.
 
2. Il consiglio di amministrazione è composto da un rappresentante di ciascuno Stato membro. Ciascun membro del consiglio di amministrazione dispone di un voto.
 
3. Ciascun membro del consiglio di amministrazione può farsi sostituire da un supplente; in caso di assenza del membro titolare, il membro supplente può esercitarne il diritto di voto.
 
4. La Commissione delle Comunità europee è invitata ad assistere alle riunioni del consiglio di amministrazione, senza diritto di voto. Il consiglio di amministrazione può tuttavia decidere di deliberare in assenza del rappresentante della Commissione.
 
5. I membri titolari o supplenti sono autorizzati a farsi accompagnare e consigliare, nelle discussioni del consiglio di amministrazione, da esperti dei rispettivi Stati membri.
 
6. La presidenza del consiglio di amministrazione è assunta dal rappresentante dello Stato membro che esercita la presidenza del Consiglio.
 
7. Il consiglio di amministrazione adotta il suo regolamento interno con decisione presa all'unanimità.
 
8. Le astensioni non ostano all'adozione delle decisioni del consiglio di amministrazione che richiedono l'unanimità.
 
9. Il consiglio di amministrazione si riunisce almeno due volte all'anno.
 
10. Il consiglio di amministrazione adotta ogni anno all'unanimità:
 
1) una relazione generale sulle attività svolte dall'Europol nell'anno trascorso;
 
2) una relazione sulle attività svolte dall'Europol che tenga conto delle necessità operative degli Stati membri e delle incidenze sul bilancio e sull'organico dell'Europol.
 
Queste relazioni sono presentate al Consiglio, secondo la procedura prevista dal titolo VI del trattato sull'Unione europea.
 
 
 
Le disposizioni relative all'insediamento dell'Europol nello Stato che ospita la sede e alle prestazioni che debbono essere fornite da quest'ultimo nonché le norme particolari applicabili in detto Stato ai membri dei suoi organi, ai suoi vicedirettori, ai suoi agenti e ai rispettivi familiari sono stabilite in un accordo sulla sede fra l'Europol e il Regno dei Paesi Bassi, concluso previa approvazione unanime da parte del consiglio di amministrazione.
 
 
===TITOLO VI RESPONSABILITÀ E TUTELA GIURIDICA ===
7 766

contributi