Differenze tra le versioni di "Pagina:Zibaldone di pensieri VI.djvu/371"

m
Edit by Alebot
m (Edit by Alebot)
 
m (Edit by Alebot)
Corpo della pagina (da includere):Corpo della pagina (da includere):
Riga 1: Riga 1:
{{ZbPensiero|3994/3}} Al pensiero ult. della p. preced. Massimamente poi è proprio dell’italiano la desinenza in ''olo'' ec. breve, quando questa è frequentativa o frequentativo-diminutiva come in ''trottola'' ec. In tali casi non ha luogo la desinenza in ''ólo'' né in ''uólo'' ec. {{ZbPagina|3995}} (20 dicembre 1823). Vedi p. {{ZbLink|4000}}. fine.
+
<section begin=1 /><!--{{ZbPagina|3994}}-->{{ZbPensiero|3994/3}} Al pensiero ult. della p. preced. Massimamente poi è proprio dell’italiano la desinenza in ''olo'' ec. breve, quando questa è frequentativa o frequentativo-diminutiva come in ''trottola'' ec. In tali casi non ha luogo la desinenza in ''ólo'' né in ''uólo'' ec. <section end=1 /><section begin=2 />{{ZbPagina|3995}} (20 dicembre 1823). Vedi p. {{ZbLink|4000}}. fine.
   
   
Riga 7: Riga 7:
   
   
{{ZbPensiero|3995/2}} Diminutivi positivati. ''Médecin'' francese.<ref name="ftn242">Dubito però che in franc. la desinenza in ''in ine'' ec. né abbia ora, né abbia mai avuto la forza diminutiva in nessun modo. Vedi la p. 3993. capoverso 4. margine.</ref> ''Fiaccola ''quasi ''facula'' da ''fax''. Vedi il Gloss. in ''facula'' ec. e la Crus. in ''facella. Faccellina'' vuol dir quasi lo stesso che ''fascina. Falcola e falcolotto'' (che il {{AutoreCitato|Monti}} nella Proposta condanna come voci inaudite, ma che sono frequentissime nella Marca, come debbono essere in Toscana, perché la Crus. le porta senza esempio, ed hanno anche un senso proprio che non si può totalmente confondere con quello di ''candela'') sono corruzioni di ''facula'', ma non hanno precisamente il senso del positivo, ma piú ristretto, ed anche indicano cosa piccola a rispetto delle ''faci'' di legno, come di ''pino'' ec (Vedi {{AutoreCitato|Forcellini}} in ''fax'') giacché ''falcola'' è solo di cera (21 dicembre 1823).
+
{{ZbPensiero|3995/2}} Diminutivi positivati. ''Médecin'' francese.<ref name="ftn242">Dubito però che in franc. la desinenza in ''in ine'' ec. né abbia ora, né abbia mai avuto la forza diminutiva in nessun modo. Vedi la p. 3993. capoverso 4. margine.</ref> ''Fiaccola ''quasi ''facula'' da ''fax''. Vedi il Gloss. in ''facula'' ec. e la Crus. in ''facella. Faccellina'' vuol dir quasi lo stesso che ''fascina. Falcola e falcolotto'' (che il {{AutoreCitato|Monti}} nella Proposta condanna come voci inaudite, ma che sono frequentissime nella Marca, come debbono essere in Toscana, perché la Crus. le porta senza esempio, ed hanno anche un senso proprio che non si può totalmente confondere con quello di ''candela'') sono corruzioni di ''facula'', ma non hanno precisamente il senso del positivo, ma piú ristretto, ed anche indicano cosa piccola a rispetto delle ''faci'' di legno, come di ''pino'' ec (Vedi {{AutoreCitato|Forcellini}} in ''fax'') giacché ''falcola'' è solo di cera (21 dicembre 1823).<section end=2 />
362 077

contributi