Differenze tra le versioni di "Pagina:Il "genio" in guerra.djvu/29"

 
 
  Cosa significano le icone?  Cosa significano le icone?
-
Pagine SAL 75%
+
Pagine SAL 100%
Intestazione (non inclusa):Intestazione (non inclusa):
Riga 1: Riga 1:
  +
{{RigaIntestazione|||}}
Corpo della pagina (da includere):Corpo della pagina (da includere):
Riga 3: Riga 3:
 
Ufficiali e soldati... specialisti in qualche cosa se ne trovano tra i Minatori e i Pontieri, fra i Telegrafisti e gli Zappatori, tra i Pompieri e i Fotoelettricisti, un po’ da per tutto insomma. E non vogliamo contare di proposito quelli che preparano importanti ordigni bellici nei laboratori, quelli che studiano ed approntano mezzi offensivi e difensivi dei quali non è ancor prudente parlare.
 
Ufficiali e soldati... specialisti in qualche cosa se ne trovano tra i Minatori e i Pontieri, fra i Telegrafisti e gli Zappatori, tra i Pompieri e i Fotoelettricisti, un po’ da per tutto insomma. E non vogliamo contare di proposito quelli che preparano importanti ordigni bellici nei laboratori, quelli che studiano ed approntano mezzi offensivi e difensivi dei quali non è ancor prudente parlare.
   
{{Type|f=120%|t=2|v=1.2|'''<u>Esempi.
+
{{Type|f=120%|t=2|v=1.2|'''<u>Esempi.</u>'''}}
</u>'''}}
 
   
 
La natura dei lavori affidati al Genio sembra che abbia sviluppato tra ufficiali e soldati un particolare senso altruistico degno della più grande considerazione. Sono, difatti, frequentissimi atti di valore che rivelano qualità morali superiori, utili non solo in guerra, ma anche, se non specialmente, nella vita civile. Non è eroe soltanto chi si lancia primo all’assalto, chi cattura nemici, chi espone la propria vita per recar danno all’avversario in azioni di guerra; lo è altresì chi affronta la morte per salvare un compagno o un superiore, per evitare una catastrofe che possa comunque danneggiare altrui.
 
La natura dei lavori affidati al Genio sembra che abbia sviluppato tra ufficiali e soldati un particolare senso altruistico degno della più grande considerazione. Sono, difatti, frequentissimi atti di valore che rivelano qualità morali superiori, utili non solo in guerra, ma anche, se non specialmente, nella vita civile. Non è eroe soltanto chi si lancia primo all’assalto, chi cattura nemici, chi espone la propria vita per recar danno all’avversario in azioni di guerra; lo è altresì chi affronta la morte per salvare un compagno o un superiore, per evitare una catastrofe che possa comunque danneggiare altrui.
   
Non ci è dato registrare che una parte degli eroismi del genere a nol noti, mentre siamo certi che i più significativi sono insaputi perchè gli umili fanno quasi sempre il bene per il bene, perchè le anime ben nate si prodigano in opere di fraternità senza desiderio di elogi e di ricompense.
+
Non ci è dato registrare che una parte degli eroismi del genere a noi noti, mentre siamo certi che i più significativi sono insaputi perchè gli umili fanno quasi sempre il bene per il bene, perchè le anime ben nate si prodigano in opere di fraternità senza desiderio di elogi e di ricompense.
   
 
{{Asterism}}
 
{{Asterism}}
Piè di pagina (non incluso)Piè di pagina (non incluso)
Riga 1: Riga 1:
  +
{{PieDiPagina||— 27 —|}}
<references/>
 
96 204

contributi