Differenze tra le versioni di "Pagina:Rusconi - Teatro completo di Shakspeare, 1859, V-VI.djvu/235"

(→‎Pagine SAL 25%: Creata nuova pagina: ''Gloc''. E quale lo desidero al mio ottimo ciambellano. Godo di vedervi riposto in libertà. Ck)me sostenne Vostra Grazia la prigionia? ''...)
 
 
  Cosa significano le icone?  Cosa significano le icone?
-
Pagine SAL 25%
+
Pagine SAL 75%
Intestazione (non inclusa):Intestazione (non inclusa):
Riga 1: Riga 1:
{{RigaIntestazione||VITA E MORTE DEL RE RICCARDO III|226}}
+
{{RigaIntestazione|226|VITA E MORTE DEL RE RICCARDO III|}}
Corpo della pagina (da includere):Corpo della pagina (da includere):
Riga 1: Riga 1:
   
  +
''Gloc''. E quale lo desidero al mio ottimo ciambellano. Godo di vedervi riposto in libertà. Ck)me sostenne Vostra Grazia la prigionia?
+
''Gloc''. E quale lo desidero al mio ottimo ciambellano. Godo di vedervi riposto in libertà. Come sostenne Vostra Grazia la prigionia?
   
 
''Hast''. Con pazienza, nobile lord, come debbono farlo i prigionieri: ma io vivrò per ringraziare coloro che mi avevano fatta perdere la libertà.
 
''Hast''. Con pazienza, nobile lord, come debbono farlo i prigionieri: ma io vivrò per ringraziare coloro che mi avevano fatta perdere la libertà.
   
''Gloc''. Senza dubbio, e così farà anche Clarenza, awegnachè^ i vostri nemici sono i suoi e prevalso hanno del pari contro voi entrambi.
+
''Gloc''. Senza dubbio, e così farà anche Clarenza, avvegnachè i vostri nemici sono i suoi e prevalso hanno del pari contro voi entrambi.
   
''Hast''. È ben tristo che Taquila stia racchiusa, intantochè Tilt uccelli da preda compiono in libertà le loro carnificine.
+
''Hast''. È ben tristo che l’aquila stia racchiusa, intantochè vili uccelli da preda compiono in libertà le loro carnificine.
   
''Gloc''., Quali novelle del di fuori?
+
''Gloc''. Quali novelle del di fuori?
   
''Hast''. Nessuna di così cattive come sono le inteme: fl re è malato, debole e malinconico, e i suoi medici temono assai per la sua vita.
+
''Hast''. Nessuna di così cattive come sono le interne: il re è malato, debole e malinconico, e i suoi medici temono assai per la sua vita.
   
''Gloc''. SI; per san Paolo, questa novella è veramente trista. Oh! egli ha fatto una dieta troppo severa, e ha consunta la sua real persona: doloroso è il pensarci. Ma è egli in letto?
+
''Gloc''. ; per san Paolo, questa novella è veramente trista. Oh! egli ha fatto una dieta troppo severa, e ha consunta la sua real persona: doloroso è il pensarci. Ma è egli in letto?
   
 
''Hast''. Sì.
 
''Hast''. Sì.
   
''Gloc''. Andate innanzi, ed io vi seguirò. {{Ids|(Hast. esce)}} Ei non può vivere, spero; nè deve morire, finchè Giorgio non sia stato spedito in Cielo. Io andrò per irritare vieppiù il suo odio contro Clarenza, con menzogne avvolte fra potenti argomenti; e se non erro su quanto ho immaginato, a Clarenza non rimane un altro giorno di questa luce. Ciò fatto. Iddio disponga del re Eduardo nella sua misericordia, e lasci a me il mondo, perch’io vi compia la mìa parte! Allora io sposerò la figlia più giovane di Warwick, sebbene uccisi le abbia lo sposo e il genitore. Perocchè il mezzo più pronto di far ammenda colle fanciulle, è di dar loro un nuovo marito e un nuovo padre; e il posto di questi io terrò noa così per amore, come per un’altra idea profonda che non vuol trasandarsi. Ma troppo io corro; Clarenza vive ancora: Eduardo vive e regna; e solo quand’essi saranno scomparsi potrò annoverare i miei trionfi. {{A destra|{{Ids|(esce)}}}}
+
''Gloc''. Andate innanzi, ed io vi seguirò. {{Ids|(Hast. esce)}} Ei non può vivere, spero; nè deve morire, finchè Giorgio non sia stato spedito in Cielo. Io andrò per irritare vieppiù il suo odio contro Clarenza, con menzogne avvolte fra potenti argomenti; e se non erro su quanto ho immaginato, a Clarenza non rimane un altro giorno di questa luce. Ciò fatto, Iddio disponga del re Eduardo nella sua misericordia, e lasci a me il mondo, perch’io vi compia la mia parte! Allora io sposerò la figlia più giovane di Warwick, sebbene uccisi le abbia lo sposo e il genitore. Perocchè il mezzo più pronto di far ammenda colle fanciulle, è di dar loro un nuovo marito e un nuovo padre; e il posto di questi io terrò non così per amore, come per un’altra idea profonda che non vuol trasandarsi. Ma troppo io corro; Clarenza vive ancora: Eduardo vive e regna; e solo quand’essi saranno scomparsi potrò annoverare i miei trionfi. {{A destra|{{Ids|(esce)}}}}
  +
{{Ct|t=2|v=1|f=120%|SCENA II}}
+
{{Ct|t=2|v=1|f=120%|SCENA II.}}
 
{{Ct|t=0|v=1|La stessa. — Un'altra strada.}}
 
{{Ct|t=0|v=1|La stessa. — Un'altra strada.}}
{{Ids|(Entra un corteo di gentiluomini in gramaglie portanti il feretro del re {{Sc|Enrico VI}} Lady {{Sc|Anna}} è con loro.}}
+
{{Ids|Entra un corteo di gentiluomini in gramaglie portanti il feretro del re {{Sc|Enrico VI}}. {{Sc|Lady Anna}} è con loro.}}
''An''. Deponete, deponete qui quell’onorevole carico {{Ids|(se però’ l’onore alberga in un cataletto)}} e lasciatemi per un istante pagare
+
''An''. Deponete, deponete qui quell’onorevole carico {{Ids|(se però l’onore alberga in un cataletto)}} e lasciatemi per un istante pagare
Piè di pagina (non incluso)Piè di pagina (non incluso)
Riga 1: Riga 1:
<references/>
 
15 586

contributi