Differenze tra le versioni di "Pagina:Rusconi - Teatro completo di Shakspeare, 1859, V-VI.djvu/231"

m
nessun oggetto della modifica
m
 
Corpo della pagina (da includere):Corpo della pagina (da includere):
Riga 38: Riga 38:
 
|Il Conte di Oxford.
 
|Il Conte di Oxford.
 
|-
 
|-
|Lord Hastihgs.
+
|Lord Hastings.
 
|-
 
|-
|Lord STARunr.
+
|Lord Stanley.
 
|-
 
|-
|Lord LovEL.
+
|Lord Lovel.
 
|-
 
|-
|Sir Tomaso Vavobaii.
+
|Sir Tomaso Vaughan.
 
|-
 
|-
  +
|Sir Riccardo Ratcliff.
|SirRiooiARDO Ratolift.
 
 
|-
 
|-
  +
|Sir Guglielmo Catesby.
|SirGvoLBLico Catisit.
 
 
|-
 
|-
  +
|Sir Giacomo Tyrel.
|SirGuooMo Ttbbl.
 
 
|-
 
|-
|Sir GiAOOMO Bluit.
+
|Sir Giacomo Blunt.
 
|-
 
|-
|Sir GvALTiiBO Hmnff.
+
|Sir Gualtiero Herbert.
 
|-
 
|-
|Sir Roberto BRAKnimntT, Luogotenente della Torre.
+
|Sir Roberto Brakenbury, Luogotenente della Torre.
 
|-
 
|-
|CRISTOFORO URSWICK^ prete.
+
|CRISTOFORO URSWICK, prete.
 
|-
 
|-
 
|Un altro Prete.
 
|Un altro Prete.
 
|-
 
|-
|il Lord Prefetto di Londra.
+
|Il Lord Prefetto di Londra.
 
|-
 
|-
 
|Lo Sceriffo di Wiltshire.
 
|Lo Sceriffo di Wiltshire.
Riga 68: Riga 68:
 
|ELISABETTA, sposa di EDUARDO IV.
 
|ELISABETTA, sposa di EDUARDO IV.
 
|-
 
|-
|MARGHERITA, vedova di |Enrico VI
+
|MARGHERITA, vedova di Enrico VI
 
|-
 
|-
|La Duchessa di York, madre di Eduardo IV, di {{Sc|Clarenza}} e di {{Sc|Glochester}}.
+
|La Duchessa di York, madre di Eduardo IV, di {{Sc|Clarenza}} e di {{Sc|Glocester}}.
 
|-
 
|-
 
|Lady ANNA, vedova di EDUARDO, Principe di Galles,
 
|Lady ANNA, vedova di EDUARDO, Principe di Galles,
Riga 80: Riga 80:
 
{{rule|8em}}
 
{{rule|8em}}
   
{{smaller|Hollinahed, da cui il poeta tolse quasi tutti i soggetti del suol Drammi storici, parlando di Riccardo III, dice, che era «uno di quegli uomini che non possono vivere un'ora senza lordarsi di un delitto». Per appurare i molti fatti acennatl nel Dramma, vedi le Storie di Hume.}}
+
{{smaller|Hollinshed, da cui il poeta tolse quasi tutti i soggetti del suol Drammi storici, parlando di Riccardo III, dice, che era «uno di quegli uomini che non possono vivere un'ora senza lordarsi di un delitto». Per appurare i molti fatti acennatl nel Dramma, vedi le Storie di Hume.}}
   
   
15 603

contributi