Differenze tra le versioni di "Pagina:Rusconi - Teatro completo di Shakspeare, 1859, V-VI.djvu/219"

(→‎Pagine SAL 25%: Creata nuova pagina: {{Ct|t=2|v=1|f=120%|SCENA II}} {{Ct|t=0|v=2|Campo di battaglia vicino a Barnet.}} {{Ct|t=0|v=2|''Allarme ed escursioni. Entra il re {{Sc|Ed...)
 
 
  Cosa significano le icone?  Cosa significano le icone?
-
Pagine SAL 25%
+
Pagine SAL 75%
Corpo della pagina (da includere):Corpo della pagina (da includere):
Riga 2: Riga 2:
 
{{Ct|t=2|v=1|f=120%|SCENA II}}
 
{{Ct|t=2|v=1|f=120%|SCENA II}}
 
{{Ct|t=0|v=2|Campo di battaglia vicino a Barnet.}}
 
{{Ct|t=0|v=2|Campo di battaglia vicino a Barnet.}}
{{Ct|t=0|v=2|''Allarme ed escursioni. Entra il re {{Sc|Eduardo}} conducente {{Sc|Warwick}} ferito.''}}
+
{{Ct|t=0|v=2|''Allarme ed escursioni. Entra il re'' {{Sc|Eduardo}} ''conducente'' {{Sc|Warwick}} ''ferito.''}}
 
''Ed''. Giaciti qui; muori, e muoia con te ogni nostro timore. Warwick fu uno spauracchio che ne atterrì tutti. — Montague, pensa ora a te; ch'io ti cerco, onde le ossa di Warwick abbiano le tue in compagnia. {{A destra|{{Ids|(esce)}}}}
   
 
''War''. Ah! chi è costà? Venite a me, amici o nemici, e ditemi chi è il vincitore fra York e Warwick? Perchè chieggo io ciò?... il mio lacero corpo, il sangue che verso, la mancanza di forze, l’esausto cuore mi dicono ch’io debbo cedere la mia salma alla terra, e colla mia caduta, la vittoria passa al nemico. Così rovina il cedro ai colpi della scure, i di cui rami davan ricovero ai figli dell’aquila, e al rezzo del quale s’addormentava il fiero leone. Questi occhi, ora oscurati dalle nere ombre della morte, splenderono un tempo come il sol meridiano, e penetrarono, com’esso, in ogni più ascosa latebra per svelare i tradimenti del mondo. Le rughe del mio ciglio, piene adesso di sangue, minacciarono sovente di sepolcro i re; perocchè qual re v’era di cui io non potessi scavar la tomba? E chi avrebbe osato sorrìdere quando Warwick aggrottava il ciglio? Ma ecco ora ogni mia gloria ridotta in polvere! I miei parchi, i miei giardini, le mie ricchezze mi abbandonano, e di tutte le mie terre tanto me ne rimane appena da cuoprire il mio corpo! Che è dunque la pompa, gli onori e il regno, se non polvere? Qual che si sia la nostra vita, dobbiamo morire. {{A destra|{{Ids|(entrano Oxford e Sommerset)}}}}
''Ed''. Giaciti qui; muori, e muoia con te ogni nostro timore. Warwick fu uno spauracchio che ne atterrì tutti. — Montague. pensa ora a te; ch'io ti cerco, onde le ossa di Warwick abbiano le tue in compagnia. {{A destra|{{Ids|(esce)}}}}
 
   
 
''Som''. Ah, Warwick, Warwick! fossi tu come noi siamo, e potremmo ancora redimerci; La regina ha condotto un potente rinforzo di Francia, ora ne avemmo la nuova: ah! potessi tu fuggire!
''War''. Ah! chi è costà? Venite a me, amici o nemici, e ditemi chi è il vincitore fra York e Warwick? Perchè chieggo io ciò?... il mio lacero corpo, il sangue che verso, la mancanza di forze, l’esausto cuore mi dicono ch’io debbo cedere la mia salma alla terra, e colla mia caduta, la vittoria passa al nemico. Così rovina il cedro ai colpi della scure, i di cui rami davan ricovero ai figli dell’aquila, e al rezzo del quale s’addormentava il fiero leone; Questi occhi, ora oscurati dalle nere ombre della morte, splenderono un tempo come il sol meridiano, e penetrarono, com’essoi in ogni più ascosa latebra per svelare i tradimenti del mondo. Jje rughe del mio ciglio, piene adesso di sangue, minacciarono sovente di sepolcro i re; perocché qual re v’era di cui io non potessi scavar la tomba? £ chi avrebbe osato sorrìdere quando Warwick aggrottava il ciglio? Ma ecco ora ogni mia gloria ridotta in polvere! I miei parchi, i miei giardini, le mie ricchezze mi abbandonano, e di tutte le mie terre tanto me ne rìmane appena da enoprire il mio corpo 1 Che è dunque la pompa, gli onori e il regno, se non polvere? Qual che si sia la nostra vita, dobbiamo morire. {{A destra|{{Ids|(entrano Oxford e Sommerset)}}}}
 
   
 
''War''. Se anche il potessi noi vorrei. — Oh! Montague, se tu sei costà, dolce fratello, prendi la mia mano e colle tue labbra assorbì la mia anima un istante! Tu non mi ami; perchè se mi amassi, fratello, le tue lagrime tergerebbero questo sangue in me rappreso, che mi intirizzisce la bocca e non mi lascia parlare. Vieni presto, Montague, o io muoio.
''Som''. Ah, Warwick, Warwick 1 fossi tu come noi siamo, e potremmo ancora redimerci; La regina ha condotto un potente rinforzo di Francia, ora ne avemmo la nuova: ahi potessi tu fuggire!
 
   
 
''Som''. Ah! Warwick, Montague è estinto, e col suo ultimo anelito chiamò Warwick, e disse: raccomandatemi al mio {{Pt|va-|}}
''War''. Se anche il potessi noi vorrei. — Oh 1 Montagne, se tu sei costà, dolce fratello, prendi la mia mano e colle tue labbra assorbì la mia anima un istante! Tu non mi ami; perchè se mi amassi, fratello, le tue lagrime tergerebbero questo sangue in me rappreso, che mi intirizzisce la bocca e non mi lascia parlare. Vieni presto, Montagne, o io muoio.
 
 
''Som''. Ah! Warwick, Montague è estinto, e col suo ultimo anelito chiamò Warwick, e disse* raccomandatemi al mio {{Pt|va-|}}
 
Piè di pagina (non incluso)Piè di pagina (non incluso)
Riga 1: Riga 1:
<references/>
 
15 586

contributi