Differenze tra le versioni di "Pagina:Il Baretti - Anno III, n. 1, Torino, 1926.djvu/6"

  Cosa significano le icone?  Cosa significano le icone?
-
Pagine SAL 25%
+
Pagine SAL 75%
Corpo della pagina (da includere):Corpo della pagina (da includere):
Riga 114: Riga 114:
 
della Divina Madre.</poem><section end="s1" />
 
della Divina Madre.</poem><section end="s1" />
   
{{Le Edizioni del BARETTJ TORINO A. A NI AS r»;: Sara ItHa* (romanzo) L. 10,— o Vita <li Uriti ni (romanzo)» 10,— R. Franchi: La Mancherà (romanzo) «5,— !.. Pionato: ’ Pietre» 5,— P. Soi.*ni: La Piccioncino • 8,— C. Suckkrt: Italia barbara» 7,— Per j-apioni amministrative l’indirizzo Le Udizioni del Bit etti restii per tutto il mese di gennaio:
 
   
  +
{{ct|f=130%|Le Edizioni del BARETTI}}
Via.XX Settembre, 60 - TORINO
 
  +
{{ct|f=110%|TORINO}}
  +
  +
  +
{|
  +
|{{sc|A. Amante}}: ''Sara Liles'' (romanzo)||L. 10,-
  +
|-
  +
|» ''Vita di Bellini'' (romanzo)||L. 10,-
  +
|-
  +
|{{sc|R. Franchi}}: ''La Marchesa'' (romanzo)||L. 5,-
  +
|-
  +
|{{sc|L. Pignato}}: ''Pietre''||L. 5,-
  +
|-
  +
|{{sc|P. Solari}}: ''La Piccioncina''||L. 8,-
  +
|-
  +
|{{sc|C. Suckerz}}: ''Italia barbara''||L. 7,-
  +
|}
  +
Per ragioni amministrative l’indirizzo ''Le Edizioni del Baretti'' resta per tutto il mese di gennaio:
 
{{ct|Via.XX Settembre, 60 - TORINO}}
   
 
<section begin="s2" />{{ct|f=150%|Misticismo antroposofico}}
 
<section begin="s2" />{{ct|f=150%|Misticismo antroposofico}}
Riga 196: Riga 213:
   
 
Troeltsch nel ''Diritto naturale e l’umanità nella guerra mondiale'' ha caratterizzato i due sistemi d’idee la cui opposizione condusse alla guerra mondiale: da una parte l’ideologia dell’Europa occidentale e dell’America che ha le sue radici nelle idee, due volte millenarie, storiche e cristiano, del diritto naturale, dell’umanità e del progresso — dall’altra la concezione storica e organica, nata dal classicismo e dal romanticismo tedeschi, che si oppone come conservatrice, aristocratica e autoritaria alla concezione occidentale democratica dello Stato. Qui un ordine eterno, razionale, stabilito da Dio, fondamento della morale e del diritto, là una incarnazione individuale sempre rinnovata e vivente dello spirito creatore della storia. Questa è la suprema differenza- Chiunque creda al diritto naturale eterno e divino, all’identità di tutti gli uomini, al destino uno del genere umano e vi scorga l’essenza della umanità, non trova nella dottrina tedesca che una strana mescolanza di misticismo e di brutalità. Chiunque d’altra parte veda nella storia una moltiplicità eternamente vivente di individui che determinano rapporti individuali fondati su un diritto sempre nuovo non riconosce nell’ideologia occidentale che un piatto razionalismo, un atomismo egalitario, una mescolanza di superficialità e di fariseismo.<section end="s4" />
 
Troeltsch nel ''Diritto naturale e l’umanità nella guerra mondiale'' ha caratterizzato i due sistemi d’idee la cui opposizione condusse alla guerra mondiale: da una parte l’ideologia dell’Europa occidentale e dell’America che ha le sue radici nelle idee, due volte millenarie, storiche e cristiano, del diritto naturale, dell’umanità e del progresso — dall’altra la concezione storica e organica, nata dal classicismo e dal romanticismo tedeschi, che si oppone come conservatrice, aristocratica e autoritaria alla concezione occidentale democratica dello Stato. Qui un ordine eterno, razionale, stabilito da Dio, fondamento della morale e del diritto, là una incarnazione individuale sempre rinnovata e vivente dello spirito creatore della storia. Questa è la suprema differenza- Chiunque creda al diritto naturale eterno e divino, all’identità di tutti gli uomini, al destino uno del genere umano e vi scorga l’essenza della umanità, non trova nella dottrina tedesca che una strana mescolanza di misticismo e di brutalità. Chiunque d’altra parte veda nella storia una moltiplicità eternamente vivente di individui che determinano rapporti individuali fondati su un diritto sempre nuovo non riconosce nell’ideologia occidentale che un piatto razionalismo, un atomismo egalitario, una mescolanza di superficialità e di fariseismo.<section end="s4" />
  +
  +
   
 
{{ct|f=120%|Le Edizioni del Baretti}}
 
{{ct|f=120%|Le Edizioni del Baretti}}
Riga 225: Riga 244:
 
{{ct|f=120%|Storia della letteratura italiana e della estetica.}}
 
{{ct|f=120%|Storia della letteratura italiana e della estetica.}}
   
  +
{|
Volume 1° - Dalle Origini al Boccaccio L. 10.—
+
|Volume 1° - Dalle Origini al Boccaccio||L. 10,-
» II° - Dal Boccaccio all’Alfieri L. 14.—
 
  +
|-
» III° - Dall’Alfieri al D’Annunzio (in corno di stampa)
 
 
|» II° - Dal Boccaccio all’Alfieri||L. 14.—
  +
|-
 
|» III° - Dall’Alfieri al D’Annunzio (in corso di stampa)||
  +
|}
   
 
S. E. {{sc|Benedetto Croce}} così giudica i primi due volumi dell’opera del Bulferetti:
 
S. E. {{sc|Benedetto Croce}} così giudica i primi due volumi dell’opera del Bulferetti:
7 001

contributi