Differenze tra le versioni di "Pagina:Gli sposi promessi I.djvu/111"

Nessun cambiamento nella dimensione ,  4 mesi fa
(Bot: modifica fittizia Pywikibot)
 
  Cosa significano le icone?  Cosa significano le icone?
-
Pagine SAL 75%
+
Pagine SAL 100%
Corpo della pagina (da includere):Corpo della pagina (da includere):
Riga 1: Riga 1:
«Ebbene mi risponda un po’ a questo. Il portatore non è disarmato? <ref>e percorrere un disar</ref>e offendere un disarmato non è atto proditorio? Dunque il cavaliere milanese...»
+
«Ebbene mi risponda un po’ a questo. Il portatore non è disarmato? <ref>e percotere un disar</ref>e offendere un disarmato non è atto proditorio? Dunque il cavaliere milanese...»
   
 
«Piano piano, <ref>Sig.<sup>r</sup></ref> che bell’equivoco mi fa ella signor
 
«Piano piano, <ref>Sig.<sup>r</sup></ref> che bell’equivoco mi fa ella signor
Riga 11: Riga 11:
 
sua buona tabella, <ref>e non vu</ref> per ajutarmi <ref>a convincer quest</ref> a fare entrare la ragione in capo a questo Signore?»
 
sua buona tabella, <ref>e non vu</ref> per ajutarmi <ref>a convincer quest</ref> a fare entrare la ragione in capo a questo Signore?»
   
«Io...» rispose alquanto sconcertato il dottore; «io godo di questa dotta disputa e benedico quel grazioso accidente che ha data occasione ad una guerra di ingegni sottili, e di labbra eloquenti, che serve d’istruzione e di diletto agli ascoltatori; di modo ché <ref>''Sic''</ref> non vorrei, anche potendo, metter daccordo due combattenti che fanno si bella mostra delle loro forze. <ref>In ogni</ref> Ho detto, potendo, giacché io non m’arrogo di fare il giudice... e se non m’inganno il nobil padrone
+
«Io...» rispose alquanto sconcertato il dottore; «io godo di questa dotta disputa e benedico quel grazioso accidente che ha data occasione ad una guerra di ingegni sottili, e di labbra eloquenti, che serve d’istruzione e di diletto agli ascoltatori; di modo ché <ref>''Sic''</ref> non vorrei, anche potendo, metter daccordo due combattenti che fanno bella mostra delle loro forze. <ref>In ogni</ref> Ho detto, potendo, giacché io non m’arrogo di fare il giudice... e se non m’inganno il nobil padrone
 
di casa ha <ref>demandato</ref> nominato un giudice... qui il padre...»
 
di casa ha <ref>demandato</ref> nominato un giudice... qui il padre...»
   
1 198

contributi