Differenze tra le versioni di "Pagina:Senofonte L Economico tradotto da Girolamo Fiorenzi Tipografia Nobili 1825.djvu/131"

nessun oggetto della modifica
(→‎Pagine SAL 25%: Creata nuova pagina: 95 vicino ul Lìcabeto e ogni altra & quella sìmigliante; umida poi quella intorno alla palude Falerica, o altra a quella eimìgliante. In...)
 
Intestazione (non inclusa):Intestazione (non inclusa):
Riga 1: Riga 1:
  +
{{RigaIntestazione||95||s=si}}
Corpo della pagina (da includere):Corpo della pagina (da includere):
Riga 1: Riga 1:
  +
vicino al Licabeto e ogni altra & quella sìmigliante; umida poi quella intorno alla palude Falerica, o altra a quella eimìgliante. In quale di queste due terre, diese, caveresti la fossa più profonda per piantarvì imagliuoli, nella secca 0 nell’umidn? Nella secc. senza alcun dubbio, perchè, dissi, scavando,profondamente nella terra umida vi troveresti l’acqua, e tu non potresti già piantare nell’acqua. Farmi che tu dica ansai bene:c cavata che sieno le fosse in quale tempo si abbia a piantare i magliuoli nell‘una, e nell’altra terr: già tu lo sai? Benissimo, rispòs’1 io. Tu adunque volendo, che cotestì magliuoli prestamente si appiglino, forse che gìttandogli sotto di quella terra, che è già stata cavata, pensi, che le radici del sermento più presto muoveranno vérso quell: parte dove la terra sia bene assottigliata, o pure verso la terra dura, e non mossa? Egli è manifeeto , diss’io,che più presto muoveranno 1111 quella parte, dove la terra è già lavoratn,che dove è dura. Sì avrà dunque a gittare alquanto di terra assottigliata al di sotto de’magliuoli che avrai posti? E come fame di meno? diss’io. Se tu ponessì, o Socrate, tutto il magliuolo dritto in modo, che riguardasse il cielo, stimeresti, che in tal guisa piuttosto uvesse & mettere un maggior numero di radici, che se lo ponessi disteso nelln fossa già clvata, ripiegandolo poi 1110 in su in modo che si stema come un ''gamma''
95
 
 
vicino ul Lìcabeto e ogni altra & quella sìmigliante;
 
umida poi quella intorno alla palude Falerica, o altra
 
a quella eimìgliante. In quale di queste due terre,
 
diese, caveresti la fossa più profonda per piantarvì
 
imagliuoli, nella secca 0 nell'umidn? Nella secc.
 
senza alcun dubbio, perchè, dissi , scavando ,pro-
 
fondamente nella terra umida vi troveresti l’acqua,
 
: tu non potresti già piantare nell'acqua. Farmi che
 
tu dica ansai bene :c cavata che sieno le fosse in quale
 
tempo si abbia a piantare i magliuoli nell‘una, e
 
nell' altra terr: già tu lo sai? Benissimo , rispòs'1 io.
 
Tu adunque volendo, che cotestì magliuoli presta-
 
mente si appiglino, forse che gìttandogli sotto di
 
quella terra, che è già stata cavata, pensi, che le
 
radici del sermento più presto muoveranno vérso
 
quell: parte dove la terra sia bene assottigliata, o
 
pure verso la terra dura, e non mossa? Egli è ma-
 
nifeeto , diss'io,che più presto muoveranno 1111 quella
 
parte, dove la terra è già lavoratn,che dove è dura.
 
Sì avrà dunque a gittare alquanto di terra assotti-
 
gliata al di sotto de'magliuoli che avrai posti? E come
 
fame di meno? diss'io. Se tu ponessì, o Socrate,
 
tutto il magliuolo dritto in modo , che riguardasse il
 
cielo, stimeresti, che in tal guisa piuttosto uvesse &
 
mettere un maggior numero di radici , che se lo po-
 
nessi disteso nelln fossa già clvata , ripiegandolo poi
 
1110 in su in modo che si stema come un gamma
 
1 272

contributi