Differenze tra le versioni di "Pagina:Storia dei collegi elettorali 1848-1897.djvu/127"

 
Corpo della pagina (da includere):Corpo della pagina (da includere):
Riga 126: Riga 126:
 
1189
 
1189
   
 
(a) Morto il 21 aprile 1871.
 
 
(b) Morte del deputato Filopanti il 18 dicembre 1891
 
(c) Rimasta a riferire pel sopravvenuto scioglimento della Canmera.
 
(a) Nella tornata del 23 luglio 1895 la Camera, dop che la Giunta delle elezioni rettificó in numero di 13563 i voti attribuiti a Costa e in 1531
 
quelli a Mirri e dichiaro avere nessuno dei candidati raggiunta la metà più uno dei votanti, deliberó l'annullamento della proclamazione dell'onorevole Costa e ordino il ballottaggio fra i due candidati.
   
 
-->
 
-->
 
|-
 
|-
|colspan=9 |{{Ct|f=1.5em|v=1.5|t=1.5|{{Sc|Collegio di}} '''Busachi'''. (già Oristano III)}}
+
|colspan=9 |{{Ct|f=1.5em|v=1.5|t=1.5|{{Sc|Collegio di}} '''Busachi''' (già Oristano III).}}
 
|-
 
|-
 
<!--a
 
<!--a
Riga 173: Riga 177:
 
Ball.
 
Ball.
 
325
 
325
  +
(a) Morto il 21 aprile 1871.
 
  +
(b) Morte del deputato Filopanti il 18 dicembre 1891
 
  +
(c) Rimasta a riferire pel sopravvenuto scioglimento della Canmera.
 
(a) Nella tornata del 23 luglio 1895 la Camera, dop che la Giunta delle elezioni rettificó in numero di 13563 i voti attribuiti a Costa e in 1531
 
quelli a Mirri e dichiaro avere nessuno dei candidati raggiunta la metà più uno dei votanti, deliberó l'annullamento della proclamazione dell'ono-
 
revole Costa e ordino il ballottaggio fra i due candidati.
 
 
(e) L'ufficio della sezione principale dopo di aver proclamato nel giorno 19 il ballottaggio fra i candidati De Castro e Sanna Deuti, si accorse
 
(e) L'ufficio della sezione principale dopo di aver proclamato nel giorno 19 il ballottaggio fra i candidati De Castro e Sanna Deuti, si accorse
della impossibilita di poter avvertire in tempo utile gli eletturi dei diversi comuni componenti ii collegio della votazione di balluttaggio cui doveva
+
della impossibilita di poter avvertire in tempo utile gli elettori dei diversi comuni componenti ii collegio della votazione di balluttaggio cui doveva
 
procedersi, fissata pel giorno 20 dal decreto di convuciuzione del cullegio. In attesa di dispusizioni da parte del Goveruo, al quale sottoponeva
 
procedersi, fissata pel giorno 20 dal decreto di convuciuzione del cullegio. In attesa di dispusizioni da parte del Goveruo, al quale sottoponeva
 
l'occurso, l'uficio principale, non credendosi lecito fissare diverso giurno, da quello indicato dal Regio Decretw, pel ballottaggio, sospendeva le
 
l'occurso, l'uficio principale, non credendosi lecito fissare diverso giurno, da quello indicato dal Regio Decretw, pel ballottaggio, sospendeva le