Differenze tra le versioni di "Pagina:Sotto il velame.djvu/47"

Nessun cambiamento nella dimensione ,  1 anno fa
nessun oggetto della modifica
m
Corpo della pagina (da includere):Corpo della pagina (da includere):
Riga 1: Riga 1:
{{Ec|olntà|volontà}} dei mortali, per via de’ lusinghevoli diletti dell’adolescenza, hanno bisogno di chi le ''diriga''„.<ref>{{TestoCitato|Monarchia/Libro I/Capitolo XVII|De Mon. I 17.}}</ref> Per quel meraviglioso unificatore che è {{AutoreCitato|Dante Alighieri|Dante}}, tutto il mondo umano ha, in certo modo, un’anima sola, e quest’anima, finchè ha sola la potenza sensitiva, deve avere chi ''discerna'' per lei, che ancora non sa: il re, l’imperatore. Se no, ella s’inganna, e quest’inganno fa disviare per sempre il mondo che diventa
+
{{Pt|olntà|volontà}} dei mortali, per via de’ lusinghevoli diletti dell’adolescenza, hanno bisogno di chi le ''diriga''„.<ref>{{TestoCitato|Monarchia/Libro I/Capitolo XVII|De Mon. I 17.}}</ref> Per quel meraviglioso unificatore che è {{AutoreCitato|Dante Alighieri|Dante}}, tutto il mondo umano ha, in certo modo, un’anima sola, e quest’anima, finchè ha sola la potenza sensitiva, deve avere chi ''discerna'' per lei, che ancora non sa: il re, l’imperatore. Se no, ella s’inganna, e quest’inganno fa disviare per sempre il mondo che diventa
 
{{ms|font=0.7pc}}<poem>
 
{{ms|font=0.7pc}}<poem>
 
di malizia gravido e coperto.<ref>{{TestoCitato|Divina Commedia/Purgatorio/Canto XVI#60|Purg. XVI 60.}}</ref></poem></div>
 
di malizia gravido e coperto.<ref>{{TestoCitato|Divina Commedia/Purgatorio/Canto XVI#60|Purg. XVI 60.}}</ref></poem></div>