Differenze tra le versioni di "Pagina:Vittorio Adami, Varenna e Monte di Varenna (1927).djvu/233"

sezioni
 
(sezioni)
 
Corpo della pagina (da includere):Corpo della pagina (da includere):
Riga 1: Riga 1:
chiese e poveri, ai fratelli non rimase che un quadro di Santa Cecilia. Ebbe un figlio per nome Valeriano commissario generale dello stato di Milano. Dal suddetto Valeriano ne è venuto Ercole, consigliere di S. Jago, del Consiglio segreto di Sua Maestà, Commissario gener. della cavalleria Confaloniere della Santa Chiesa, nobile veneziano, decurione della Città di Milano, Conte di tutta la riviera di Lecco, signore della montagna d’Introzzo, Barone di Asso e della Valsassina e signore di Bosisio. Questi in tenerà età fu fatto capitano d’infanteria, di poi capitano d’ordinanza e dopo diversi altri carichi militari commissario generale della cavalleria dello Stato di Milano. Dal Re {{Wl|Q36174|Carlo II}} venne inviato in diverse occasioni quale ambasciatore dal Duca di Savoia, dall’Imperatore {{Wl|Q150494|Leopoldo}} e dal Re di Polonia. Ha eretto del proprio la prepositurale di Bellagio. Questo è l’ultimo duca della Riviera che troviamo nel XVII secolo.
+
<section begin="s1" />chiese e poveri, ai fratelli non rimase che un quadro di Santa Cecilia. Ebbe un figlio per nome Valeriano commissario generale dello stato di Milano. Dal suddetto Valeriano ne è venuto Ercole, consigliere di S. Jago, del Consiglio segreto di Sua Maestà, Commissario gener. della cavalleria Confaloniere della Santa Chiesa, nobile veneziano, decurione della Città di Milano, Conte di tutta la riviera di Lecco, signore della montagna d’Introzzo, Barone di Asso e della Valsassina e signore di Bosisio. Questi in tenerà età fu fatto capitano d’infanteria, di poi capitano d’ordinanza e dopo diversi altri carichi militari commissario generale della cavalleria dello Stato di Milano. Dal Re {{Wl|Q36174|Carlo II}} venne inviato in diverse occasioni quale ambasciatore dal Duca di Savoia, dall’Imperatore {{Wl|Q150494|Leopoldo}} e dal Re di Polonia. Ha eretto del proprio la prepositurale di Bellagio. Questo è l’ultimo duca della Riviera che troviamo nel XVII secolo.<section end="s1" />
   
   
{{Centrato|ESPATRIATI}}
+
<section begin="s2" />{{Centrato|ESPATRIATI}}
 
{|
 
{|
 
|Anno || 1600 || Domenico Nicolò Mazza del fu Autonio di Varenna dottore in medicina a Pisa.
 
|Anno || 1600 || Domenico Nicolò Mazza del fu Autonio di Varenna dottore in medicina a Pisa.
Riga 33: Riga 33:
 
|-
 
|-
 
|align=center |» || 1637. || Pietro Carlo de Matti del monte di Varenna a Pontremoli.
 
|align=center |» || 1637. || Pietro Carlo de Matti del monte di Varenna a Pontremoli.
<noinclude>|}</noinclude>
+
<noinclude>|}</noinclude><section end="s2" />
16 253

contributi