Differenze tra le versioni di "Pagina:Goldoni - Opere complete, Venezia 1910, VII.djvu/474"

(Alex_brollo: split)
 
  Cosa significano le icone?  Cosa significano le icone?
-
Pagine SAL 25%
+
Pagine SAL 75%
Intestazione (non inclusa):Intestazione (non inclusa):
Riga 1: Riga 1:
  +
{{RigaIntestazione|458|ATTO PRIMO||s=si}}
Corpo della pagina (da includere):Corpo della pagina (da includere):
Riga 1: Riga 1:
{{Pt|{{Indentatura}}<br>}}
 
mente ; ma se avesse da scieglier tra una brutta naturai e una
 
bella depenta, torria sempre una bellezza artifizial, più tosto
 
che una bruttezza che stomega.
 
   
  +
{{Pt|mente;|naturalmente;}} ma se avesse da scieglier tra una brutta natural e una bella depenta, torria sempre una bellezza artifizial, più tosto che una bruttezza che stomega.
{{sc|Arlecchino}}. L’ è qua che la vien.
 
  +
 
{{sc|Arlecchino}}. L’è qua che la vien.
   
 
{{sc|Brighella}}. Gh’at dito che gh’ho la lettera?
 
{{sc|Brighella}}. Gh’at dito che gh’ho la lettera?
Riga 10: Riga 8:
 
{{sc|Arlecchino}}. Siguro. E se non era per la lettera, no la vegniva.
 
{{sc|Arlecchino}}. Siguro. E se non era per la lettera, no la vegniva.
   
{{sc|Brighella}}. L’ è la calamita, che tira.
+
{{sc|Brighella}}. L’è la calamita, che tira.
 
{{sc|Arlecchino}}. Ma l’ è una gran calamita rabbiosa ; i grida sempre.
 
   
{{sc|Brighella}}. Eh, qualche volta i farà pase.
+
{{sc|Arlecchino}}. Ma l’è una gran calamita rabbiosa; i grida sempre.
{{Ct|t=1.5|v=1|SCENA IV (1).}}
 
La Marchesa BEATRICE e detti.
 
   
  +
{{sc|Brighella}}. Eh, qualche volta po i farà pase.
  +
{{Ct|c=scena|SCENA IV<ref>Nell’ed. Bettin. così comincia la scena: «Brigh. ''Servitor a vussustrisima''. Beatr. ''Buon giorno. Va a preparare la cioccolata'', ad Arlecchino. Arl. ''Gnora sì. (Brighella, t’aspetto, la heveremo anca nu)''. Brig. ''(L’è meio un boccal de quel de iersera)''. Arl. ''(Sì, quel che ti vol: t’aspetto)'', via. Beatr. ''Non sei tu che mi deve dare una lettera?'' ecc.».</ref>.}}
  +
{{ct|c=personaggi|''La Marchesa'' Beatrice ''e detti''.}}
 
{{sc|Beatrice}}. Va a preparare la cioccolata. {{Ids|(ad Arlecchino)}}
 
{{sc|Beatrice}}. Va a preparare la cioccolata. {{Ids|(ad Arlecchino)}}
   
{{sc|Arlecchino}}. (Anca questa l’ha mandada el to patron).
+
{{sc|Arlecchino}}. (Anca questa l’ha mandada el to patron). {{Ids|(piano a Brighella, e parte)}}
{{Ids|(piano a Brighella, e parte)}}
 
   
 
{{sc|Beatrice}}. Sei tu, che mi deve dare una lettera?
 
{{sc|Beatrice}}. Sei tu, che mi deve dare una lettera?
   
{{sc|Brighella}}. Illustrissima sì : eccola.
+
{{sc|Brighella}}. Illustrissima sì: eccola.
   
 
{{sc|Beatrice}}. Chi la manda?
 
{{sc|Beatrice}}. Chi la manda?
Riga 37: Riga 33:
 
{{sc|Beatrice}}. Perchè?
 
{{sc|Beatrice}}. Perchè?
   
{{sc|Brighella}}. L’ ha smania tutta notte.
+
{{sc|Brighella}}. L’ha smanià tutta notte.
   
 
{{sc|Beatrice}}. Come lo sai? Tu dormi lontano dalla sua camera.
 
{{sc|Beatrice}}. Come lo sai? Tu dormi lontano dalla sua camera.
   
{{sc|Brighella}}. Sta notte l’ ha dormido da basso (2), e mi me son butta
+
{{sc|Brighella}}. Sta notte l’ha dormido da basso<ref>Bettin.: ''in te l’arcova''.</ref>, e mi me son butta su un canapè cussi vestido in t’una camera vesina, che sentiva tutto.
su un cémapè cussi vestido in t’ una camera vesina, che sentiva
 
tutto.
 
   
 
{{sc|Beatrice}}. Ha dormito in altro letto? Perchè questa novità?
 
{{sc|Beatrice}}. Ha dormito in altro letto? Perchè questa novità?
   
{{sc|Brighella}}. Perchè Y ha volsudo dormir solo.
+
{{sc|Brighella}}. Perchè l’ha volsudo dormir solo.
( I ) Neil’ ed. Bettiii. così comincia la scena : e Brigh. Servilor a oussuilrhsima. Beatr. Buon
 
giorno. Va a preparare la cioccolata, ad Arlecchino. Ari. Cnora sì. (Brighella, t’ aspetto, la
 
heveremo anca nu). Brig. (Z,’è meio un boccal de quel de iersera). Ax\. (Si, quel che ti Voi :
 
t’aspetto), via. Beatr. Non sei tu che mi deve dare una lettera ? ecc. ». (2) Bettin.: in te
 
r arcova.
 
{{Pt|</div>}}
 
Piè di pagina (non incluso)Piè di pagina (non incluso)
Riga 1: Riga 1:
  +
</div>
 
<references/></div>