Pagina:La Sacra Bibbia (Diodati 1885).djvu/9: differenze tra le versioni

Pagina riveduta e corretta (ripristino forme e segni paragrafematici del Diodati).
mNessun oggetto della modifica
(Pagina riveduta e corretta (ripristino forme e segni paragrafematici del Diodati).)
Corpo della pagina (da includere):Corpo della pagina (da includere):
Riga 1: Riga 1:
<section begin=1 />{{Centrato|{{x-larger|LA GENESI}}}}
<section begin="1" />{{Centrato|{{x-larger|LA GENESI}}}}
{{Centrato|PRIMO LIBRO DI MOSÈ.}}
{{Centrato|PRIMO LIBRO DI MOSÈ.}}
<hr style="width:6em; margin:auto;" />
<hr style="width:6em; margin:auto;" />
Riga 15: Riga 15:
{{vb|1|5}}E Iddio nominò la luce Giorno, e le tenebre Notte. Così fu sera, e ''poi'' fu mattina, ''che fu'' il primo giorno.
{{vb|1|5}}E Iddio nominò la luce Giorno, e le tenebre Notte. Così fu sera, e ''poi'' fu mattina, ''che fu'' il primo giorno.


{{vb|1|6}}Poi Iddio disse: Siavi una distesa tra le acque, la quale separi le acque dalle acque.
{{vb|1|6}}Poi Iddio disse: Siavi una distesa tra le acque, la qual separi le acque dalle acque.


{{vb|1|7}}E Iddio fece quella distesa: e separò le acque che ''son'' disotto alla distesa, da quelle che ''son'' disopra d’essa. E così fu.
{{vb|1|7}}E Iddio fece quella distesa: e separò le acque che ''son'' disotto alla distesa, da quelle che ''son'' disopra d’essa. E così fu.
Riga 31: Riga 31:
{{vb|1|13}}Così fu sera, e ''poi'' fu mattina, ''che fu'' il terzo giorno.
{{vb|1|13}}Così fu sera, e ''poi'' fu mattina, ''che fu'' il terzo giorno.


{{vb|1|14}}Poi Iddio disse: Sienvi de’ luminari nella distesa del cielo, per far distinzione tra il giorno e la notte: e quelli sieno per segni, e per ''distinguer'' le stagioni e i giorni e gli anni.
{{vb|1|14}}Poi Iddio disse: Sienvi de’ luminari nella distesa del cielo, per far distinzione tra il giorno e la notte: e quelli sieno per segni, e per ''distinguer'' le stagioni e i giorni, e gli anni;


{{vb|1|15}}E sieno per luminari nella distesa del cielo, per recar la luce in su la terra. E così fu.
{{vb|1|15}}E sieno per luminari nella distesa del cielo, per recar la luce in su la terra. E così fu.
Riga 39: Riga 39:
{{vb|1|17}}E Iddio li mise nella distesa del cielo, per recar la luce sopra la terra,
{{vb|1|17}}E Iddio li mise nella distesa del cielo, per recar la luce sopra la terra,


{{vb|1|18}}e per avere il reggimento del giorno e
{{vb|1|18}}E per avere il reggimento del giorno e
{{AltraColonna}}
{{AltraColonna}}
della notte, e per separar la luce dalle tenebre. E Iddio vide che ''ciò era'' buono.
della notte, e per separar la luce dalle tenebre. E Iddio vide che ''ciò era'' buono.
Riga 47: Riga 47:
{{vb|1|20}}Poi Iddio disse: Producano le acque copiosamente rettili, ''che sieno'' animali viventi; e volino gli uccelli sopra la terra, e per la distesa del cielo.
{{vb|1|20}}Poi Iddio disse: Producano le acque copiosamente rettili, ''che sieno'' animali viventi; e volino gli uccelli sopra la terra, e per la distesa del cielo.


{{vb|1|21}}Iddio adunque creò le grandi balene, ed ogni animal vivente che va serpendo; i quali animali le acque produssero copiosamente, secondo le loro specie; ed ogni ''sorta di'' uccelli che ''hanno'' ale, secondo le loro specie. E Iddio vide che ''ciò era'' buono.
{{vb|1|21}}Iddio adunque creò le grandi balene, ed ogni animal vivente che va serpendo; i quali animali le acque produssero copiosamente, secondo le loro specie: ed ogni ''sorta di'' uccelli che ''hanno'' ale, secondo le loro specie. E Iddio vide che ''ciò era'' buono.


{{vb|1|22}}E Iddio li benedisse, dicendo: Figliate, moltiplicate, ed empiete le acque ne’ mari; moltiplichino parimente gli uccelli sulla terra.
{{vb|1|22}}E Iddio li benedisse, dicendo: Figliate, moltiplicate, ed empiete le acque ne’ mari; moltiplichino parimente gli uccelli nella terra.
{{vb|1|23}}Così fu sera, e ''poi'' fu mattina, ''che fu'' il quinto giorno.
{{vb|1|23}}Così fu sera, e ''poi'' fu mattina, ''che fu'' il quinto giorno.
Riga 57: Riga 57:
{{vb|1|25}}Iddio adunque fece le fiere della terra, secondo le loro specie; e gli animali domestici, secondo le loro specie; ed ogni ''sorta di'' rettili della terra, secondo le loro specie. E Iddio vide che ''ciò era'' buono.
{{vb|1|25}}Iddio adunque fece le fiere della terra, secondo le loro specie; e gli animali domestici, secondo le loro specie; ed ogni ''sorta di'' rettili della terra, secondo le loro specie. E Iddio vide che ''ciò era'' buono.


{{vb|1|26}}Poi Iddio disse: Facciamo l’uomo alla nostra immagine, secondo la nostra simiglianza; ed abbia la signoria sopra i pesci del mare, e sopra gli uccelli del cielo, e sopra le bestie, e sopra tutta la terra, e sopra ogni rettile che serpe sopra la terra<ref>{{BibLink|Fat|17|26}}-{{BibLink|Fat|17|29|visualizza=29}}</ref>.
{{vb|1|26}}Poi Iddio disse: Facciamo l’uomo alla nostra immagine, secondo la nostra simiglianza; ed abbia la signoría sopra i pesci del mare, e sopra gli uccelli del cielo, e sopra le bestie, e sopra tutta la terra, e sopra ogni rettile che serpe sopra la terra<ref>{{BibLink|Fat|17|26}}-{{BibLink|Fat|17|29|visualizza=29}}</ref>.
{{vb|1|27}}Iddio adunque creò l’uomo alla sua immagine; egli lo creò all’immagine di Dio; egli li creò maschio e femmina.
{{vb|1|27}}Iddio adunque creò l’uomo alla sua immagine; egli lo creò all’immagine di Dio; egli li creò maschio e femmina.


{{vb|1|28}}E Iddio li benedisse, e disse loro: Fruttate e moltiplicate, ed empiete la terra, e rendetevela soggetta, e signoreggiate sopra i pesci del mare, e sopra gli uccelli del cielo, e sopra ogni bestia che cammina sopra la terra.
{{vb|1|28}}E Iddio li benedisse, e disse loro: Fruttate, e moltiplicate, ed empiete la terra, e rendetevela soggetta, e signoreggiate sopra i pesci del mare, e sopra gli uccelli del cielo, e sopra ogni bestia che cammina sopra la terra.


{{vb|1|29}}Oltre a ciò, Iddio disse: Ecco, io vi do tutte l’erbe che producono seme, che son sopra tutta la terra; e tutti gli alberi fruttiferi che fanno seme. ''Queste cose'' vi saranno per cibo.
{{vb|1|29}}Oltre a ciò, Iddio disse: Ecco, io vi do tutte l’erbe che producono seme, che son sopra tutta la terra; e tutti gli alberi fruttiferi che fanno seme. ''Queste cose'' vi saranno per cibo.
{{vb|1|30}}Ma a tutte le bestie della terra, ed a tutti gli uccelli del cielo, ed a tutti gli animali che serpono sopra la terra, ne’ quali è anima vivente, ''io do'' ogni erba verde per mangiarla. E così fu.
{{vb|1|30}}Ma a tutte le bestie della terra, ed a tutti gli uccelli del cielo, ed a tutti gli animali che serpono sopra la terra, ne’ quali è anima vivente, ''io do'' ogni erba verde, per mangiarla. E così fu.


{{vb|1|31}}E Iddio vide tutto quello ch’egli avea
{{vb|1|31}}E Iddio vide tutto quello ch’egli avea
{{FineColonna}}<section end=1 />
{{FineColonna}}<section end="1" />
20

contributi