Differenze tra le versioni di "Pagina:A Carlo Alberto di Savoia un Italiano.djvu/7"

m
nessun oggetto della modifica
m
m
 
Corpo della pagina (da includere):Corpo della pagina (da includere):
Riga 7: Riga 7:
 
Terrore, Sire! Il vostro cuore l’ha già rinnegato. La è carriera di delitto e di sangue; nè voi vorrete farvi il tormentatore dei vostri sudditi. Dio vi ha posto al sommo grado della scala sociale, v’ha cacciato al vertice della piramide. I milioni stanno d’intorno a voi, invocandovi padre, liberatore. E voi! voi darete ad essi dei ferri? porrete il carnefice accanto al trono? innalzerete la mannaia tra il presente e l’avvenire, e ricaccierete l’umanità nel passato?
 
Terrore, Sire! Il vostro cuore l’ha già rinnegato. La è carriera di delitto e di sangue; nè voi vorrete farvi il tormentatore dei vostri sudditi. Dio vi ha posto al sommo grado della scala sociale, v’ha cacciato al vertice della piramide. I milioni stanno d’intorno a voi, invocandovi padre, liberatore. E voi! voi darete ad essi dei ferri? porrete il carnefice accanto al trono? innalzerete la mannaia tra il presente e l’avvenire, e ricaccierete l’umanità nel passato?
   
Sire! l'umanità non si rispinge col palco e la scure. L’umanità si arresta un istante, tanto che basti a pesare il sangue versato, poi divora i satelliti, il tiranno e i carnefici.
+
Sire! l’umanità non si rispinge col palco e la scure. L’umanità si arresta un istante, tanto che basti a pesare il sangue versato, poi divora i satelliti, il tiranno e i carnefici.
   
 
Pure talvolta, nell’uomo che si mette per sì fatta via, i cortigiani nutrono una speranza che il solo apparato del terrore basti a soffocare i germi della resistenza: mostratevi forte, dicono, e gli altri saranno vili.
 
Pure talvolta, nell’uomo che si mette per sì fatta via, i cortigiani nutrono una speranza che il solo apparato del terrore basti a soffocare i germi della resistenza: mostratevi forte, dicono, e gli altri saranno vili.
Riga 15: Riga 15:
 
Sire, farete voi questo? e facendolo, riuscirete? e per quanto? E vi son uomini, Sire, che han giurato di non riposarsi che nel sepolcro, o nella vittoria. Li spegnerete voi tutti? Soffocherete colle baionette i moti popolari, ch’essi vi susciteranno?
 
Sire, farete voi questo? e facendolo, riuscirete? e per quanto? E vi son uomini, Sire, che han giurato di non riposarsi che nel sepolcro, o nella vittoria. Li spegnerete voi tutti? Soffocherete colle baionette i moti popolari, ch’essi vi susciteranno?
   
Sire! il voto di Nerone tradiva l’impotenza della tirannide. Il sangue vuol sangue. Ogni vittima frutta il vendicatore. Mozzerete dieci, venti, cinquanta teste; insorgeranno a migliaia; l’idra della vendetta non si spegne ne’ popoli, come negl'individui; e il ferro del congiurato non è mai sì tremendo, come quando è aguzzato sulla pietra sepolcrale del martire.
+
Sire! il voto di {{Wl|Q1413|Nerone}} tradiva l’impotenza della tirannide. Il sangue vuol sangue. Ogni vittima frutta il vendicatore. Mozzerete dieci, venti, cinquanta teste; insorgeranno a migliaia; l’idra della vendetta non si spegne ne’ popoli, come negl’individui; e il ferro del congiurato non è mai sì tremendo, come quando è aguzzato sulla pietra sepolcrale del martire.
   
 
O tenterete ridurli all’impotenza coll’arte? Dura e difficile impresa. Or comprate la plebe coll’oro, la milizia co’ gradi! Cacciate i delatori nelle famiglie; addormentate col lusso e la corruttela le classi agiate de’ cittadini; tenete viva la dissenzione tra l’uomo d’arme e l’uomo del popolo; esplorate i moti, le parole ed i gesti; ma indefessamente senza rallentare un istante, senza arrestarvi d’un passo davanti all’ombra de’ traditi, perchè dove un minuto conceda agli schiavi d’intendersi, voi siete perduto. Ma, e l’anime di ferro che non riconoscono despota abbastanza potente per atterrirle, nè abbastanza ricco per comprarle; l’anime che non respirano se non un’''idea'',
 
O tenterete ridurli all’impotenza coll’arte? Dura e difficile impresa. Or comprate la plebe coll’oro, la milizia co’ gradi! Cacciate i delatori nelle famiglie; addormentate col lusso e la corruttela le classi agiate de’ cittadini; tenete viva la dissenzione tra l’uomo d’arme e l’uomo del popolo; esplorate i moti, le parole ed i gesti; ma indefessamente senza rallentare un istante, senza arrestarvi d’un passo davanti all’ombra de’ traditi, perchè dove un minuto conceda agli schiavi d’intendersi, voi siete perduto. Ma, e l’anime di ferro che non riconoscono despota abbastanza potente per atterrirle, nè abbastanza ricco per comprarle; l’anime che non respirano se non un’''idea'',
21 072

contributi