Pagina:Sarpi, Paolo – Scritti giurisdizionalistici, 1958 – BEIC 1923346.djvu/225: differenze tra le versioni

(OrbiliusMagister: split)
 
  Cosa significano le icone?  Cosa significano le icone?
-
Pagine SAL 25%
+
Pagine SAL 75%
Intestazione (non inclusa):Intestazione (non inclusa):
Riga 1: Riga 1:
{{RigaIntestazione||{{Sc|la stampa di libri perniciosi}}|219}}
Corpo della pagina (da includere):Corpo della pagina (da includere):
Riga 1: Riga 1:
allora; e poi partito, lo fece ristampare in Roma con molte maledicenze verso quel magistrato ed il publico: e trattò con tanto poco rispetto, che meritava qualche provisione straordinaria.
d’allora; e poi partito, lo fece ristampare in Roma con molte maledicenze verso quel magistrato ed il publico: e trattò con tanto poco rispetto, che meritava qualche provisione straordinaria.


Quanto al far nota nella margine, quando vi sia il modo di farla viva e salda, è cosa da lodare, come, avendo un dottor celebre che tratti in contrario, notar nella margine: «  vedi il tale in tal luoco che tratta con veritá  ». Questo sará un buon rimedio al pregiudicio. Ma per far una nota negativa o assertiva senza sale, come sarebbe: «  questo non è vero  », o «  questo è falso  », overo: «  questo è da altri confutato  », è cosa che metterá in deriso, e piú tosto fará danno che beneficio.
Quanto al far nota nella margine, quando vi sia il modo di farla viva e salda, è cosa da lodare, come, avendo un dottor celebre che tratti in contrario, notar nella margine: «  vedi il tale in tal luoco che tratta con veritá  ». Questo sará un buon rimedio al pregiudicio. Ma per far una nota negativa o assertiva senza sale, come sarebbe: «  questo non è vero  », o «  questo è falso  », overo: «  questo è da altri confutato  », è cosa che metterá in deriso, e piú tosto fará danno che beneficio.
Piè di pagina (non incluso)Piè di pagina (non incluso)
Riga 1: Riga 1:
</div>

<references/></div>