Differenze tra le versioni di "Rime (Guittone d'Arezzo)/Ahi, como è ben disorrato nescente"

m
Alex_brollo: match
m (Pywikibot 3.0-dev)
m (Alex_brollo: match)
<section begin="arg"/>poesie<section end="arg"/>
</div></onlyinclude><!-- a qui -->{{Qualità|avz=75%|data=13 settembre 2008|arg=poesie}}{{IncludiIntestazione|sottotitolo=Ahi, como è ben disorrato nescente|prec=../O benigna, o dolce, o preziosa|succ=../O felloneschi, o traiti, o forsennati}}
 
==__MATCH__:[[Pagina:Guittone d'Arezzo – Rime, 1940 – BEIC 1851078.djvu/217]]==
{{Ct|f=100%|v=1|t=2|L=0px|142}}
{{Ct|f=90%|v=1|L=0px|lh=1.2|È minor male pensare che Dio non esista, anziché credere che non sia buono.}}
è ch’ello bono sia, ;
e se non bono, non Dio. Che dunqu’eo?
</poem>
Se lui bon credo, e che far creder dia?
==[[Pagina:Guittone d'Arezzo – Rime, 1940 – BEIC 1851078.djvu/218]]==
<poem>
Se lui bon credo, e che far creder dia?
Oh, che fella mattia
{{R|20}}dir alcun: - no è bon, ché ben non veo! -
146 641

contributi