Lettera a Filippo Tommaso Marinetti (22 febbraio 1909): differenze tra le versioni

nessun oggetto della modifica
m (sal)
Nessun oggetto della modifica
}}
 
Come ! Un {{AutoreCitato|Filippo Tommaso Marinetti|ribelle}} che vorrebbe mandare al diavolo i musei, le accademie, le cattedre, le biblioteche mi vie ne ora a parlare di scuole poetiche e crede sul serio di averne fondata una nuova, e ne dà perfino il programma e la falsariga ?
 
Che cosa importa al poeta di classici e di romantici, di realisti, di idealisti, di simbolisti, di liberisti e di decadenti ?
2 273

contributi