Differenze tra le versioni di "Pagina:Annali overo Croniche di Trento.djvu/156"

(sistemo un po')
  Cosa significano le icone?  Cosa significano le icone?
-
Pagine SAL 25%
+
Pagine SAL 50%
Corpo della pagina (da includere):Corpo della pagina (da includere):
Riga 1: Riga 1:
  +
venenosi corpi. Gli communica la dimandata conversazione di congiongimento. Vomitasse almeno prima dalle fauci questa viperina schiata l’innato veleno, e determinasse portar qualche riverenza al Christiano, qual ricercato l’accoglie, avanti gli cascasse in animo desiderio di praticare familiarmente con esso lui. Il che non solamente non fanno, ma dalla disordinata lor avaritia, dolce usura, & profitevole dapocagine tratti lambiscano, cavano, & sorbiscono il nostro povero sangue; Non solamente con insatiabile, & esecranda fame consumano le nostre facultà, ma congiurati in nostra rovina ci consumano la carne, & rodono l’ossa. Devono esser tollerati nelle Città quelli parti, quali escendo dal ventre materno morsicano le coste della da lor uccisa madre, & mangiano le viscere di chi gli concepirono? Doveransi nutrire nelle Città li Hebrei, quali à guisa di serpi rodono, & mangiano le viscere delle Città, ne quali son nati, & nutteiti? Hormai determinate il castigo di costoro, quali ci machinano la morte; Accusiamo voi Prencipi, il cui proprio è fomentar questa sorte d’huomini, l’usar con essi soli misericordia, quali unti con oglio de vostri favori, sacrificano conforme la vostra usanza. Svegliatevi una volta, prendete hormai la nostra causa, & mentre si può ricevette benignamente gli vostri popoli, acciò poi non vi tassino, quasi che habbiate più in stima la Giudaica, che la nostra Christiana fede. Quando eramo richi, & poscenti, l’opulentia non ci lasciava conoscere tanta crudeltà, hora il nostro negotio è ridutto all’ultimo precipitio, in estremo, & evidente pericolo, consumati gli beni, & le ricchezze, ci scorgemo in dubio della stessa vita, persa questa non ci restando altro, in vano, saran ricercati gli vostri giudicij. Perilche considerate bene, & più diligentemente del passato, qual sorte di gente favorite; e sappiate che mentre perdonate à scelerati, perdete gli buoni. La vostra misericordia ne’ Hebrei, e la total rovina de Christiani.
venenosi corpi. Gli communica la dimandata conuersazione di- congiongimento. Vomitasse almeno prima dalle fauci questa viperina schiata l'innato veleno, e determinasse portar qualche riuerenza nlChrifliano , qual ricercato l'accoglie, auanti li ca.
 
{gaffein animo defiderio di praticare familiarmente cone o lui'. 11 che non folzmentc non fanno , ma dalla difordimta lo: anni. tia,dolcc vfum,& profizeuolc dapocaginetrani lambiièano,caua_ no, a: forbil'cono il nolho pouerorangue; Non iolamcnmcon infariabile,&elecranda farne confumano lenollre facqu , ma. congiunti in noflrra rouina ci confuinano la urne ,85 rodono l'- oli'a . Deuonoefl'er tollerati nelleCirrà uelli parti,qunlivfccndo dal ventre materno morficano le cofie ella da lorvccifi madre, 84 mangiano levifcere di chi gli concepirono? Douemnfi'nutri- re nelle Città li Hebrci, quali à iia di lerpirodono,ae mangia- nolcvifcere elle Città, ne qu i fon nati, 8: nunritir Hormai dcrermillarcilcaftigo di coftoro ,qualici machinano la mome; Accufiamovoi Prcncipi , il cui proprio è fomentarquelh Torce d'- huomini, l'vfar con efli {oli milericordia , quali vnri con o lio de voflrifauori , facrificano conforme lavoflra vfanza. Sueg iateui vna volta, Prendete hormni la noflra caufa , 8: mentre G può ri- ceuerte benignamenze gli volìri popoli , acciò oi non vi nflîno , uafi che habbizre iùinflimala Giudaicn , c e lanoftn Clui- iana fede. Quan o enmo richi , a pofcenti,l'opulencia nonci lafciaua cunof cere lama andclxà, han il noflro negodo è l'id urm all'vltimo precipizio , in diremo , 6: euìdenie pericqlò , confu ma- ri gli beni,& le ricchezze , ci {corgemo in dubio della flefla vita, perla quella non ci reflando altro , in vano , {Iran ricercati gli vo- lh'i giudicij . Perilche confidente bene , 6: più diligentemente del Pafl‘am, qual forte di gente fancriren [appiareche mentre per. donare à lìelerari , perdetein buoni. La vollramifericonlia ne' Hebtei , e la (oral muina de Clirifiiani .
 
   
SIÎI fcacciatequefla pelhfera canaglia dalli voflri {tati , de- flrug‘mo gli crudeli parti del li Hebrei: Sij totalmente fradican , 6t deflruua quella mala l'emenza , quella gente armata, cheànoi viene con fuoco, 6L fero , per abbruggiare, 8€ sbubarc le nofire oneremfacoltà . Mi lamenti feriuano l‘ombiedi tutti la me.
+
scacciate questa pestifera canaglia dalli vostri stati, si destrugino gli crudeli parti delli Hebrei: Sij totalmente sradicata, & destutta quella mala semenza, quella gente armata, che à noi viene con fuoco, & fero, per abbruggiare, & sbarbare le nostre povere facoltà. Questi lamenti ferivano l’orecchie di tutta la mesta Città.
   
Vccil'o il fanciullomrd in: rono gli Hebrei fiirse portano il di lui corpo nella Cantina , 6L afcofo fono le botte . Hanno in coflnme gli Trentini cauarc la rerra,& far profbndiflime fofl'e , econ {iat-
+
Ucciso il fanciullo, ordinarono gli Hebrei fusse portato il di lui corpo nella Cantina, & ascoso sotto le botte. Hanno in costume gli Trentini cavare la terra, & far profondissime fosse, e con {{Pt|scar-|}}
7 125

contributi