Discussioni progetto:Qualità/Archivio/2016: differenze tra le versioni

Nel fare questo, non svolge, come fatto notare da qualcuno, una mera operazione meccanica, di copia incolla e furbate regex, ma mette insieme, nel suo piccolo, un ''cantiere critico'' che darà vita ad un'edizione ''inedita''. In gergo tecnico si chiama '''edizione critica dato un solo testimone''' (a stampa).
 
Il miglior esempio che posso fare è sul recente testo collaborativo, per la prima volta in edizione digitale navigabile, ''[[Nuova, e vera relazione del terribile, e spaventoso terremoto successo nella città della Matrice]], Roma, 1639'', venuto fuori non casualmente, ma seguendo tutte le dinamiche del metodo critico: '''recensio''', '''emendatio''' e '''apparato critico''' (su questo ultimo punto tornerò più avanti).<ref>{{ping|Alex brollo}} il metodo Lachmann? SI, ma rivisto Bédier/Timpanaro, ovvero scelta del ''miglior testimone di un dato testo'' e recensio ''consapevole e non meccanica''!</ref>
 
=== Recensio ===
 
=== Apparato critico ===
E' il punto più delicato quando allestiamo una nuova edizione digitale di un testo importante. Come accennavo all'inizio è possibile sfruttare per tutte le nostre osservazioni<ref>Giova qui ricordare la differenza che corre tra una ''ristampa'' e una ''nuova edizione'': la prima è una nuova ''tiratura'' che può presentare ''varianti formali'' che non modificano i contenuti, mentre la seconda, che presenta invece ''varianti sostanziali'', comporta la costituzione di un nuovo testo ecc.</ref> la pagina discussione, segnalando il <u>motivo di interesse</u> per un'edizione (o un gruppo di testi) che, in genere su wikisource, cade o su un periodo specifico della vita artistica di un autore,<ref>Va ribadito che in Wikisource, per i limiti su esposti, e la natura volontaria del progetto, si fa solo ed esclusivamente ''filologia d'autore'', perché lavoriamo esclusivamente su testi approvati dagli autori e di cui esiste, qualche volta, anche più di un originale.</ref> o sulla valenza pubblica per glidegli argomenti trattati. È evidente il numero di informazioni ricavabile da uno scritto breve e non letterario, come la ''Relazione'' del Tiberi; un testo ben colto anche dalla comunità che ha contribuito a rendere critico sulla base di scelte semplici ma determinanti per la costruzione dell'edizione digitale. Questo tesoro di dati non dovrebbe essere disperso perché propedeutico allo sviluppo del nostro lavoro: '''oggi''' per rendere efficace una buona <u>MemoRegex critica</u><ref>L'archivio di parole serve anche a stabilire che sul trattamento di un dato nesso abbreviativo o soluzione di scioglimento c'è stata convergenza da parte della comunità e non può esserci più dubbio su come trattare certe grafie; una guida tecnico/pratica utile a chi affronta per la prima volta questioni filologiche.</ref> c'è bisogno di creare prima un'ottima diplomatica; se desidero fare una ricerca sul sistema abbreviativo in un dato periodo editoriale/storico, posso [https://it.wikisource.org/w/index.php?search=c%C3%B5puntione&title=Speciale:Ricerca&go=Vai&searchToken=5kynpn0liaoe1l6grmbry9mbc interrogare il database della nostra biblioteca] e così via.
 
=== Considerazioni finali ===
33 766

contributi