Differenze tra le versioni di "Pagina:Viaggio sentimentale di Yorick (1813).djvu/211"

sposto parte di una nota alla pag precedente
(Pywikibot touch edit)
(sposto parte di una nota alla pag precedente)
Intestazione (non inclusa):Intestazione (non inclusa):
Riga 1: Riga 1:
  +
{{RigaIntestazione/alt|192|VIAGGIO|}}
Corpo della pagina (da includere):Corpo della pagina (da includere):
Riga 1: Riga 1:
  +
diche m’a jato di quelle tragedie -r e quanto d testo, la Cappadocia, il Ponto e l’Asia, la Frìgia e la Pftmfilia son ottimi testi quanto ogni altro della Scrittura (i).
   
  +
£▼▼1 un opaco andito lungo, che dall’opera cO" ntique riesce a un vicolo angusto’, calcato da qne’ pochi che modestissimi aspettano xm fiacre (2), o che più volentieri tornano a casa in santa pace co’ loro piedi. A capo dell’andito attiguo al teatro vidi una candeluccia il cui raggio a mezzo l’andito si smarrisce tra l’omhre — ma vi sta per adornamento — - a imitazione delle stelle di mi
diche m’ a jato di quelle tragedie -r^ e quanto d
 
testo, la Cappadocia, il Ponto e l’ Asia, la Frìgia
 
e la Pftmfilia son ottimi testi quanto ogni altro
 
della Scrittura (i).
 
   
  +
(1) Non va inteso, come pare alla prima nell’originale: ottimi testi tfutuuo uno della Scrittura; perchè ami queste parole si leggono negli atti degli Apostoli: Et qui habitant — Cappadociam, Pott" lum et Asiam, Phrygiam et Pamphjrllant, Gap. n» 9. IO. - E qni Toriek tende a deridere anche la povertà orgogliosissima del teatro iìranceae che non ha, come l’inglese, tragedie desante dalla storia patria, le quali mostrano più opportanamentc al popolo i vizj, le virtù e l’indole de’ suoi antenati.
£▼▼1 un opaco andito lungo, che dall’ opera cO"
 
ntique riesce a un vicolo angusto’, calcato da qne’
 
pochi che modestissimi aspettano xm fiacre (2), o
 
che più volentieri tornano a casa in santa pace
 
co’ loro piedi. A capo dell’ andito attiguo al
 
teatro vidi una candeluccia il cui raggio a mezzo
 
l’andito si smarrisce tra l’omhre — ma vi sta per
 
adornamento — - a imitazione delle stelle di
 
micattedra col testo: ■ Disse il re Eiechìa al Profeta:
 
. Ho mostrati allo straniero i miei vasi d’oro, e le
 
« mie concabine; né ho lasciato chioso tesoro
 
« verum della mia casa. Disse il Profeta: Tu hai
 
« operato da stolto. « Isaia zxxix. — Vedi lettere di
 
Sterne.
 
   
 
(a) Carroace che si noleggiano a ora; sdruscite; strascinate da cavalli con orecchie sempre dimi
(1) Non va inteso, come pare alla prima nell’o’
 
riginale: ottimi testi tfutuuo uno della Scrittura;
 
perchè ami queste parole si leggono negli atti degli
 
Apostoli: Et qui habitant — Cappadociam, Pott"
 
lum et Asiam, Phrygiam et PamphjrUant, Gap. n»
 
9. IO. -^ E qni Toriek tende a deridere anche la
 
povertà orgogliosissima del teatro iìranceae che non
 
ha, come l’ inglese, tragedie desante dalla storia
 
patria, le quali mostrano più opportanamentc al
 
popolo i vizj, le virtù e l’indole de’ suoi antenati.
 
 
(a) Carroace che si noleggiano a ora; sdruscite;
 
strascinate da cavalli con orecchie sempre dimi
 
6 853

contributi