Differenze tra le versioni di "Pagina:Notizie del bello, dell'antico, e del curioso della città di Napoli.djvu/55"

m
nessun oggetto della modifica
m
Corpo della pagina (da includere):Corpo della pagina (da includere):
Riga 1: Riga 1:
e deliziose riviere, ed isolette. Vedesi ia ogni tempo {{Pt|ab-|}}
+
e deliziose riviere, ed isolette. Vedesi in ogni tempo {{Pt|ab-|}}
 
<ref follow="pag50">{{Pt|l|all}}’anno decimo dì nostra redenzione. Avrebbe dovuto perciò dire piuttosto: ''Questa rifazione fu fatta da Ottaviano Cesare'', altrimenti s’intenderebbe fatta da Giulio Cesare di lui padre adottante, se non si trovasse espresso col proprio nome di esso Augusto, che rifece le mura e le torri di Napoli 54 anni dopo la morte di Giulio Cesare.<br />
 
<ref follow="pag50">{{Pt|l|all}}’anno decimo dì nostra redenzione. Avrebbe dovuto perciò dire piuttosto: ''Questa rifazione fu fatta da Ottaviano Cesare'', altrimenti s’intenderebbe fatta da Giulio Cesare di lui padre adottante, se non si trovasse espresso col proprio nome di esso Augusto, che rifece le mura e le torri di Napoli 54 anni dopo la morte di Giulio Cesare.<br />
 
{{spazi|3}}Si nomina Adriano come secondo ristoratore delle mura napolitane al 156 quando intese ad innalzare un tempio al suo Antinoo
 
{{spazi|3}}Si nomina Adriano come secondo ristoratore delle mura napolitane al 156 quando intese ad innalzare un tempio al suo Antinoo
31 342

contributi