Differenze tra le versioni di "Fra las cretos di Culino"

nessun oggetto della modifica
{{canzone
|Titolo=SuFra las cretos di Culino
|NomePaginaCanzone=SuFra las cretos di Culino
|TitoloAlternativo=
|AnnoPubblicazione=
 
<poem>
SuFra las cretos di Culino
e las monts di Rigulât,
j'ai vidût la mê ninino
cul riscjel intortulât
 
LisLas fantatisfantatos di Culino
cuant ch'a vegnin a cjolicjôli il sâl,
metin sù cuatri forchetisforchetos
e si cambin di grimâl
 
Velu là, velu lavio vie,
velu làchlà ch'al ven cumò;
al à la pipepipo in te sachete,sacheto
cencecenço un fregul di tabàctabac.
 
Biel al è di maridâsi
e di cjoli cui cu plâs
e di dì si fâs barufo
e in tal jet si fâs la pâs.
 
I fantats di chesto vilo
i an uno pipo in siet di lôr
i se presto l’un cun l’âti
cuant ch'i van a fâ l’amôr (variant:a bevi atôr)…
 
Lait a rosis in montagne,
lis curdelis sul grimâl
 
Velu là, velu là vie,
velu làch'al ven cumò;
al à la pipe in te sachete,
cence un fregul di tabàc
</poem>
 
mettono su quattro forcine
e si cambiano il grembiule
 
Guardalo là, guardalò laggiù,
guardalo là che arriva adesso;
ha la pipa in tasca,
senza una briciola di tabacco
 
E' bello sposarsi
e prendere quello che piace
e di giorno si litiga
e nel letto si fa la pace
 
I ragazzi di questo paese
possiedono una pipa in sette
e se la prestano l'un l'altro
quando fanno a fare l'amore (variante: a bere ingiro)
 
Andate a fiori in montagna,
o une bella gonnellina,
le trecciole sul grembiule
 
Guardalo là, guardalò laggiù,
guardalo là che arriva adesso;
ha la pipa in tasca,
senza una briciola di tabacco
 
</div>
{{Qualità testo|75%|canti}}
 
[[Categoria:Testi-SF]]
[[Categoria:Musica-SF]]
[[Categoria:Canti-SF]]
[[Categoria:Canti del Friuli-Venezia Giulia]]
[[Categoria:Testi in lingua friulana]]
382

contributi