Differenze tra le versioni di "Pagina:Storia delle arti del disegno.djvu/367"

fix
(fix)
Corpo della pagina (da includere):Corpo della pagina (da includere):
Riga 14: Riga 14:
 
gioventù veniva istruita al tempo fiefìo nella filosofia e nelle
 
gioventù veniva istruita al tempo fiefìo nella filosofia e nelle
 
arti. {{AutoreCitato|Platone|Platone}} imparava il disegno insieme alle più sublimi
 
arti. {{AutoreCitato|Platone|Platone}} imparava il disegno insieme alle più sublimi
scienze<ref>{{AutoreCitato|Diogene Laerzio|Diog. Laert.}} ''Plat. lib. 3. segm. 5''. [ {{AutoreCitato|Lucio Apuleio|Apulejo}} ''De hab. doctr. Plat. cap. 4. op. Tom. {{Sc|iI}}. pag. 568''.</ref>, e ciò faceasi, siccome osserva {{AutoreCitato|Aristotele|Aristotele}}<ref>{{AutoreCitato|Aristotele|Arist.}} ''De Rep. lib. 8. c. 3. in fine, oper. Tom. {{Sc|iiI}}. pag. 604''.</ref>, affinché la
+
scienze<ref>{{AutoreCitato|Diogene Laerzio|Diog. Laert.}} ''Plat. lib. 3. segm. 5''. [ {{AutoreCitato|Apuleio|Apulejo}} ''De hab. doctr. Plat. cap. 4. op. Tom. {{Sc|iI}}. pag. 568''.</ref>, e ciò faceasi, siccome osserva {{AutoreCitato|Aristotele|Aristotele}}<ref>{{AutoreCitato|Aristotele|Arist.}} ''De Rep. lib. 8. c. 3. in fine, oper. Tom. {{Sc|iiI}}. pag. 604''.</ref>, affinché la
 
gioventù si rendesse capace così di ben conoscere
 
gioventù si rendesse capace così di ben conoscere
 
e ben giudicare il bello ({{greco}} .... ).
 
e ben giudicare il bello ({{greco}} .... ).