Differenze tra le versioni di "Pagina:Commedia - Inferno (Buti).djvu/721"

m
nessun oggetto della modifica
(Xavier121: split)
 
m
Intestazione (non inclusa):Intestazione (non inclusa):
Riga 1: Riga 1:
  +
{{RigaIntestazione|[''v''. 55-63]|{{Sc|c o m m e n t o}}|677|}}
Corpo della pagina (da includere):Corpo della pagina (da includere):
Riga 1: Riga 1:
v. 55-63] commento 677
 
 
stodibus arcis; e per questo finge l’autore ancora che questo fosse
 
stodibus arcis; e per questo finge l’autore ancora che questo fosse
 
detto da Virgilio. E perchè tutte le sopraddette cose furono fatte
 
detto da Virgilio. E perchè tutte le sopraddette cose furono fatte
Riga 5: Riga 4:
 
appare del cavallo che fu destruzione della città, e l’abbandona-
 
appare del cavallo che fu destruzione della città, e l’abbandona-
 
mento di Deidamia che fu e moglie d'Achille, e seguitonne la morte
 
mento di Deidamia che fu e moglie d'Achille, e seguitonne la morte
di Achille, e del Palladio che fu ancora cagione della destruzione di
+
di Achille, e del Palladio che fu ancora cagione della destruzione di Troia e della morte delle guardie, peref finge che ne patiscano pena dentro da quelle fiamme; e perchè furono compagni a far quelli mali, però finge che sieno puniti insieme. E qui finisce la prima lezione.
Troia e della morte delle guardie, peref finge che ne patiscano pena
 
dentro da quelle fiamme; e perchè furono compagni a far quelli mali,
 
però finge che sieno puniti insieme. E qui finisce la prima lezione.
 
 
S’ei posson dentro ec. Questa seconda lezione contiene lo priego
 
S’ei posson dentro ec. Questa seconda lezione contiene lo priego
dell’autore, che volle aspettare la fiamma detta di sopra, per avere
+
dell’autore, che volle aspettare la fiamma detta di sopra, per avere certezza della loro morte; e come ne fu certificato. E dividesi questa lezione in sei parti, perchè prima pone come ■priega Virgilio
certezza della loro morte; e come ne fu certificato. E dividesi que¬
 
sta lezione in sei parti, perchè prima pone come ■priega Virgilio
 
 
dell’aspettare; nella seconda, come Virgilio esaudisce lo priego
 
dell’aspettare; nella seconda, come Virgilio esaudisce lo priego
 
suo e dilibera di domandare quelle anime, quivi : La tua pre¬
 
suo e dilibera di domandare quelle anime, quivi : La tua pre¬
489

contributi