Differenze tra le versioni di "Pagina:Commedia - Inferno (Buti).djvu/711"

m
nessun oggetto della modifica
(Xavier121: split)
 
m
Intestazione (non inclusa):Intestazione (non inclusa):
Riga 1: Riga 1:
  +
{{RigaIntestazione|[''v''. 1-12]|{{Sc|c o m m e n t o}}|667|}}
Corpo della pagina (da includere):Corpo della pagina (da includere):
Riga 1: Riga 1:
  +
villano che sta la state in sul poggio e vede la sera, quando lo sole è tramonto (*) e le zenzare sono uscite fuori e tutta la valle è piena di lucciole sopra li suoi colti e vigneti ; così vide elli tutta F ottava bolgia, quando fu in sul mezzo del ponte che valicava, piena di fiamme: et aggiugne un’altra similitudine che, come Eliseo profeta che fe vendetta con li orsi, vide il carro d’Elia, quando fu ratto al cielo da’cavalli, che subito si levarono in suso in verso il cielo, che non potea vedere se non la fiamma andare in su, come nuvoletta; così parea vedere a lui per quel fosso andare le fiamme, ch’aveano ciascuna uno peccatore e non si vedea se non la fiamma ; onde dice che stava sopra il ponte sì fermo, che se non si fosse attenuto ad uno ronchione, elli sarebbe caduto sanz’essere sospinto. E dice che allora Virgilio che il vide stare sì attento, lo dichiarò e disse: Dentro da codeste fiamme sono spiriti fasciati da esse; et allora Dante ri¬
v. 4-12] COMMENTO 667
 
villano che sta la state in sul poggio e vede la sera, quando lo sole
 
è tramonto (*) e le zenzare sono uscite fuori e tutta la valle è piena
 
di lucciole sopra li suoi colti e vigneti ; così vide elli tutta F ottava
 
bolgia, quando fu in sul mezzo del ponte che valicava, piena di fiam¬
 
me: et aggiugne un’altra similitudine che, come Eliseo profeta che
 
fe vendetta con li orsi, vide il carro d’Elia, quando fu ratto al cielo
 
da’cavalli, che subito si levarono in suso in verso il cielo, che non
 
potea vedere se non la fiamma andare in su, come nuvoletta; così
 
parea vedere a lui per quel fosso andare le fiamme, ch’aveano cia¬
 
scuna uno peccatore e non si vedea se non la fiamma ; onde dice
 
che stava sopra il ponte sì fermo, che se non si fosse attenuto ad
 
uno ronchione, elli sarebbe caduto sanz’essere sospinto. E dice che
 
allora Virgilio che il vide stare sì attento, lo dichiarò e disse: Dentro
 
da codeste fiamme sono spiriti fasciati da esse; et allora Dante ri¬
 
 
sponde che ben li pare così, e domanda Virgilio chi era dentro a
 
sponde che ben li pare così, e domanda Virgilio chi era dentro a
 
una fiamma che vedea venire, la quale avea due punte, come quella
 
una fiamma che vedea venire, la quale avea due punte, come quella
489

contributi