Differenze tra le versioni di "Pagina:Commedia - Inferno (Buti).djvu/683"

nessun oggetto della modifica
m
Intestazione (non inclusa):Intestazione (non inclusa):
Riga 1: Riga 1:
  +
{{RigaIntestazione||{{Sc|c a n t o{{spazi|3}} xxv.}}|639}}
Corpo della pagina (da includere):Corpo della pagina (da includere):
Riga 25: Riga 25:
 
Oggi a vuo’ si preferisce vo’. E. v. 441. C. M. Come faccio, carpon
 
Oggi a vuo’ si preferisce vo’. E. v. 441. C. M. Come faccio, carpon
 
v. 446. C. M. Fusser v. 451. C. M. Gavilli, piangili.
 
v. 446. C. M. Fusser v. 451. C. M. Gavilli, piangili.
  +
<references/>
COMMENTO
 
  +
Al fine delle sue parole ec. Avendo trattato l’autore nel canto
 
  +
passato del ladroneccio, in questo canto xxv intende di trattare di
 
  +
{{rule|4em}}
quel medesimo; ma in altra spezie, cioè nella seconda e terza, come
 
  +
se vedrà, quando sporremo lo testo. E dividesi questo canto princi¬
 
  +
palmente in due parti, perchè prima tratta della seconda spezie del
 
  +
{{Centrato|C O M M E N T O}}
furto, olirà quello che continua di Vanni Fucci ; nella seconda tratta
 
 
''Al fine delle sue parole'' ec. Avendo trattato l’autore nel canto
della terza spezie, quivi: Come il ramarro, ec. La prima, che sarà
 
  +
passato del ladroneccio, in questo canto {{sc|xxv}} intende di trattare di quel medesimo; ma in altra spezie, cioè nella seconda e terza, come se vedrà, quando sporremo lo testo. E dividesi questo canto principalmente in due parti, perchè prima tratta della seconda spezie del furto, olirà quello che continua di Vanni Fucci; nella seconda tratta della terza spezie, quivi: ''Come il ramarro'', ec. La prima, che sarà
489

contributi