Differenze tra le versioni di "Pagina:Novellette e racconti.djvu/239"

Nessun cambiamento nella dimensione ,  6 anni fa
m
(Correzione pagina via bot (from toolserver))
  Cosa significano le icone?  Cosa significano le icone?
-
Pagine SAL 75%
+
Pagine SAL 100%
Corpo della pagina (da includere):Corpo della pagina (da includere):
Riga 1: Riga 1:
 
{{Pt|cire|raddolcire}} la sua doglia e dargli coraggio, gli promise quella protezione che il giovane avrebbe volentieri pagata col proprio sangue, e le si offerse di pagargliela con quante possedea facoltà al mondo.
 
{{Pt|cire|raddolcire}} la sua doglia e dargli coraggio, gli promise quella protezione che il giovane avrebbe volentieri pagata col proprio sangue, e le si offerse di pagargliela con quante possedea facoltà al mondo.
   
Il primo di tutt’i beneficj dovea essere quello dell’introdurre Numan a’ piedi di colei ch’era da lui detta sua sposa. Raziè vi si accordò: la cosa fu facile con un travisamento. Numan venne vestito da fanciulla. Benchè belle e regolate fossero le fattezze di lui, non potea però la faccia, già interamente formata, essere creduta di donna: un velo che avea a coprirlo, accreditava l’impostura.
+
Il primo di tutt’i beneficj dovea essere quello dell’introdurre Numan a’ piedi di colei ch’era da lui detta sua sposa. Raziè vi si accordò; la cosa fu facile con un travisamento. Numan venne vestito da fanciulla. Benchè belle e regolate fossero le fattezze di lui, non potea però la faccia, già interamente formata, essere creduta di donna: un velo che avea a coprirlo, accreditava l’impostura.
   
 
Quando giunse alla porta del serraglio, la soprintendente spianò le difficoltà che venivano fatte dagli eunuchi per ammettere colà dentro una forestiera. Passò per moglie del medico, e l’una e l’altra salirono verso una lunga sala, e Raziè, la quale per discrezione non volea essere testimonio del primo abboccamento fra i due innamorati, additò alla creduta moglie del medico le stanze di Zeineb: erano prossime a quelle della principessa Abaza. Numan tutto sossopra, essendo entrato in una fila di stanze, tutte più magnifiche l’una dell’altra, si avvide che nell’ultima eravi una donna superbamente vestita, la quale orgogliosamente domandò donde le fosse venuto l’ardimento di entrare nelle sue camere non chiamata.
 
Quando giunse alla porta del serraglio, la soprintendente spianò le difficoltà che venivano fatte dagli eunuchi per ammettere colà dentro una forestiera. Passò per moglie del medico, e l’una e l’altra salirono verso una lunga sala, e Raziè, la quale per discrezione non volea essere testimonio del primo abboccamento fra i due innamorati, additò alla creduta moglie del medico le stanze di Zeineb: erano prossime a quelle della principessa Abaza. Numan tutto sossopra, essendo entrato in una fila di stanze, tutte più magnifiche l’una dell’altra, si avvide che nell’ultima eravi una donna superbamente vestita, la quale orgogliosamente domandò donde le fosse venuto l’ardimento di entrare nelle sue camere non chiamata.
781

contributi