Differenze tra le versioni di "D.M. 7 ottobre 2010, n. 211/Liceo Scientifico"

m
Alex_brollo: match
m (Alex_brollo: match)
</div></onlyinclude><!-- a qui -->{{Qualità|avz=25%|data=11 maggio 2013|arg=Da definire}}{{IncludiIntestazione|sottotitolo=|prec=|succ=}}
 
 
==__MATCH__:[[Pagina:211septies.djvu/302]]==
==[[Pagina:211septies.djvu/302]]==
LICEO SCIENTIFICO
 
via via degli strumenti indispensabili per l’interpretazione dei
testi: l’analisi linguistica, stilistica, retorica;
l’intert
l’intertestualità e la relazione fra temi e generi letterari;
==[[Pagina:211septies.djvu/303]]==
estualità e la relazione fra temi e generi letterari;
l’incidenza della stratificazione di letture diverse nel tempo. Ha
potuto osservare il processo creativo dell’opera letteraria, che
salienti di un testo, titolare, parafrasare, relazionare, comporre
testi variando i registri e i punti di vista.
==[[Pagina:211septies.djvu/304]]==
 
Questo percorso utilizzerà le opportunità offerte da tutte le
 
SECONDO BIENNIO
==[[Pagina:211septies.djvu/305]]==
 
Il disegno storico della letteratura italiana si estenderà dallo
Levi e potrà essere integrato da altri autori (per esempio Pavese,
Pasolini, Morante, Meneghello...).
==[[Pagina:211septies.djvu/306]]==
 
Raccomandabile infine la lettura di pagine della migliore prosa
Ciò consentirà di evitare l’astrattezza grammaticale, fatta di
regole da apprendere mnemonicamente e di immancabili eccezioni,
privilegiando gli elementi linguistici chiave per la comprensione deicompr
==[[Pagina:211septies.djvu/307]]==
ensione dei
testi e offrendo nel contempo agli studenti un metodo rigoroso e
solido per l’acquisizione delle competenze traduttive; occorrerà
arricchire la conoscenza delle opere con ampie letture in traduzione
italiana.
==[[Pagina:211septies.djvu/308]]==
 
LINGUA E CULTURA STRANIERA
 
SECONDO BIENNIO
==[[Pagina:211septies.djvu/309]]==
 
Nell’ambito della competenza linguistico-comunicativa, lo studente
Lo studente approfondisce aspetti della cultura relativi alla lingua
di studio e alla caratterizzazione liceale (letteraria, artistica,
musicale, scientifica, sociale, economica), con particolarepar
==[[Pagina:211septies.djvu/310]]==
ticolare
riferimento alle problematiche e ai linguaggi propri dell’epoca
moderna e contemporanea.
storia, la varietà delle fonti adoperate, il succedersi e il
contrapporsi di interpretazioni diverse. Lo studente maturerà
inoltre un metodo di studio conforme all’oggetto indagato, che loc
==[[Pagina:211septies.djvu/311]]==
onforme all’oggetto indagato, che lo
metta in grado di sintetizzare e schematizzare un testo espositivo di
natura storica, cogliendo i nodi salienti dell’interpretazione,
problema della nazionalità nell’Ottocento, il Risorgimento italiano
e l’Italia unita; l’Occidente degli Stati-Nazione; la questione
sociale e il movimento operaio; la seconda rivoluzione industriale;o
==[[Pagina:211septies.djvu/312]]==
peraio; la seconda rivoluzione industriale;
l’imperialismo e il nazionalismo; lo sviluppo dello Stato italiano
fino alla fine dell’Ottocento.
Oltre alle conoscenze di base della disciplina acquisite nel ciclo
precedente relativamente all’Italia, all’Europa e agli altri
continenti andranno proposti temi-problemi da affrontare attraverso
==[[Pagina:211septies.djvu/313]]==
attraverso
alcuni esempi concreti che possano consolidare la conoscenza di
concetti fondamentali e attuali, da sviluppare poi nell’arco
percorsi liceali, che possono richiedere la focalizzazione di
particolari temi o autori.
==[[Pagina:211septies.djvu/314]]==
 
OBIETTIVI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO
politica; l) gli sviluppi della riflessione epistemologica; i) la
filosofia del linguaggio; l) l’ermeneutica filosofica.
==[[Pagina:211septies.djvu/315]]==
 
MATEMATICA
conoscenza del calcolo infinitesimale e dei metodi probabilistici di
base.
==[[Pagina:211septies.djvu/316]]==
 
Gli strumenti informatici oggi disponibili offrono contesti idonei
significato dei concetti di postulato, assioma, definizione, teorema,
dimostrazione, con particolare riguardo al fatto che, a partire dagli
Elementi d
Elementi di Euclide, essi hanno permeato lo sviluppo della matematica
==[[Pagina:211septies.djvu/317]]==
i Euclide, essi hanno permeato lo sviluppo della matematica
occidentale. In coerenza con il modo con cui si è presentato
storicamente, l’approccio euclideo non sarà ridotto a una
(calcolatrice, foglio di calcolo) per analizzare raccolte di dati e
serie statistiche. Lo studio sarà svolto il più possibile in
 
==[[Pagina:211septies.djvu/318]]==
collegamento con le altre discipline anche in ambiti entro cui i dati
siano raccolti direttamente dagli studenti.
velocità di variazione di un processo rappresentato mediante una
funzione.
==[[Pagina:211septies.djvu/319]]==
 
Dati e previsioni
approfondirà il concetto di modello matematico e svilupperà la
capacità di costruirne e analizzarne esempi.
==[[Pagina:211septies.djvu/320]]==
 
FISICA
teorici e linguistici.
 
SECOND
SECONDO BIENNIO
==[[Pagina:211septies.djvu/321]]==
O BIENNIO
 
Nel secondo biennio il percorso didattico darà maggior rilievo
attraverso lo studio della radiazione termica e dell’ipotesi di
Planck (affrontati anche solo in modo qualitativo), e sarà
 
==[[Pagina:211septies.djvu/322]]==
sviluppato da un lato con lo studio dell’effetto fotoelettrico e
della sua interpretazione da parte di Einstein, e dall’altro lato con
approccio iniziale di tipo prevalentemente fenomenologico e
descrittivo si può passare a un approccio che ponga l’attenzione
sulle leggi, sui modelli, sulla formalizzazione, sulle relazioni tra
==[[Pagina:211septies.djvu/323]]==
modelli, sulla formalizzazione, sulle relazioni tra
i vari fattori di uno stesso fenomeno e tra fenomeni differenti. Al
termine del percorso lo studente avrà perciò acquisito le seguenti
delle discipline oggetto di studio e che consentono una spiegazione
più approfondita dei fenomeni.
==[[Pagina:211septies.djvu/324]]==
 
Biologia
consentiranno di affrontare con maggiore dimestichezza problemi
complessi e interdisciplinari.
==[[Pagina:211septies.djvu/325]]==
 
La dimensione sperimentale, infine, potrà essere ulteriormente
tecniche costruttive, le principali tipologie architettoniche (terme,
anfiteatri, fori) e i principali monumenti celebrativi.
==[[Pagina:211septies.djvu/326]]==
 
Nella trattazione dell’architettura romanica e gotica una particolare
 
QUINTO ANNO
==[[Pagina:211septies.djvu/327]]==
 
Nel quinto anno la storia dell’arte prenderà l’avvio dalle ricerche
sua pratica. Essa potrà essere propedeutica all’eventuale attività
prevista all’interno dei Centri Sportivi Scolastici.
==[[Pagina:211septies.djvu/328]]==
 
Lo studente, lavorando sia in gruppo che individualmente, impara a
gli effetti dannosi dei prodotti farmacologici tesi esclusivamente al
risultato immediato.
==[[Pagina:211septies.djvu/329]]==
 
Relazione con l’ambiente naturale e tecnologico
scoprire ed orientare le attitudini personali nell’ottica del pieno
sviluppo del potenziale di ciascun individuo. In tal modo le scienze
motorie potranno far acquisire allo studente abilità molteplici,
==[[Pagina:211septies.djvu/330]]==
allo studente abilità molteplici,
trasferibili in qualunque altro contesto di vita. Ciò porterà
all’acquisizione di corretti stili comportamentali che abbiano radice
LICEO SCIENTIFICO
 
OPZIONE DELLE SCIENZE APPLICATE
==[[Pagina:211septies.djvu/331]]==
APPLICATE
 
LINGUA E LETTERATURA ITALIANA
commentare testi in prosa e in versi, di porre loro domande personali
e paragonare esperienze distanti con esperienze presenti nell’oggi.
==[[Pagina:211septies.djvu/332]]==
 
Lo studente ha inoltre una chiara cognizione del percorso storico
trasversalità dell’insegnamento della Lingua italiana impone che la
collaborazione con le altre discipline sia effettiva e programmata.
==[[Pagina:211septies.djvu/333]]==
 
Al termine del primo biennio affronterà, in prospettiva storica, il
comprensione della storicità di ogni fenomeno letterario, richiede
di selezionare, lungo l’asse del tempo, i momenti più rilevanti
della civiltà letteraria, gli scrittori e le opere che più hannog
==[[Pagina:211septies.djvu/334]]==
li scrittori e le opere che più hanno
contribuito sia a definire la cultura del periodo cui appartengono,
sia ad arricchire, in modo significativo e durevole, il sistema
Raccomandabile infine la lettura di pagine della migliore prosa
saggistica, giornalistica e memorialistica.
==[[Pagina:211septies.djvu/335]]==
 
LINGUA E CULTURA STRANIERA
produce testi orali e scritti strutturati e coesi per riferire fatti,
descrivere fenomeni e situazioni, sostenere opinioni con le opportune
argomentazioni; partecipa a conversazioni e interagisce nella
==[[Pagina:211septies.djvu/336]]==
nella
discussione, anche con parlanti nativi, in maniera adeguata sia agli
interlocutori sia al contesto; riflette sul sistema (fonologia,
diverse (italiane e straniere); comprende e interpreta prodotti
culturali di diverse tipologie e generi, su temi di attualità,
 
==[[Pagina:211septies.djvu/337]]==
cinema, musica, arte; utilizza le nuove tecnologie per fare ricerche,
approfondire argomenti di natura non linguistica, esprimersi
dell’esposizione e i significati specifici del lessico disciplinare.
 
Attenzione, altresi’, dovrà essere dedicata alla verifica frequentev
==[[Pagina:211septies.djvu/338]]==
erifica frequente
dell’esposizione orale, della quale in particolare sarà auspicabile
sorvegliare la precisione nel collocare gli eventi secondo le
l’imperialismo e il nazionalismo; lo sviluppo dello Stato italiano
fino alla fine dell’Ottocento.
==[[Pagina:211septies.djvu/339]]==
 
E’ opportuno che alcuni temi cruciali (ad esempio: società e cultura
concetti fondamentali e attuali, da sviluppare poi nell’arco
dell’intero quinquennio.
==[[Pagina:211septies.djvu/340]]==
 
A livello esemplificativo lo studente descriverà e collocherà su
OBIETTIVI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO
 
SECON
SECONDO BIENNIO
==[[Pagina:211septies.djvu/341]]==
DO BIENNIO
 
Nel corso del biennio lo studente acquisirà familiarità con la
politica; l) gli sviluppi della riflessione epistemologica; i) la
filosofia del linguaggio; l) l’ermeneutica filosofica.
==[[Pagina:211septies.djvu/342]]==
 
MATEMATICA
rappresentazione geometrica e di calcolo. Tali capacità saranno piu’
accentuate nel percorso del liceo scientifico (opzione "scienze
applicate"), con particolare riguardo per la padronanza del calcolo
==[[Pagina:211septies.djvu/343]]==
padronanza del calcolo
infinitesimale, del calcolo della probabilità, degli elementi della
ricerca operativa, dei concetti e delle tecniche dell’ottimizzazione.
comprensione del ruolo fondamentale che i concetti dell’algebra
vettoriale e matriciale hanno nella fisica.
==[[Pagina:211septies.djvu/344]]==
 
Geometria
scegliendo le rappresentazioni più idonee. Saprà distinguere tra
caratteri qualitativi, quantitativi discreti e quantitativi continui,
operare con distribuzioni di frequenze e rappresentarle. Saranno
==[[Pagina:211septies.djvu/345]]==
stribuzioni di frequenze e rappresentarle. Saranno
studiate le definizioni e le proprietà dei valori medi e delle
misure di variabilità, nonché l’uso strumenti di calcolo
Lo studente, in ambiti via via più complessi, il cui studio sarà
sviluppato il più possibile in collegamento con le altre discipline
e in cui i dati potranno essere raccolti direttamente dagli studenti,
==[[Pagina:211septies.djvu/346]]==
studenti,
apprenderà a far uso delle distribuzioni doppie condizionate e
marginali, dei concetti di deviazione standard, dipendenza,
 
LINEE GENERALI E COMPETENZE
==[[Pagina:211septies.djvu/347]]==
 
L’insegnamento di informatica deve contemperare diversi obiettivi:
far loro raggiungere la padronanza di tali strumenti, con particolare
attenzione al foglio elettronico. (DE)
==[[Pagina:211septies.djvu/348]]==
 
Apprende la struttura e i servizi di Internet. Insieme alle altre
scelte scientifiche e tecnologiche che interessano la società in cui
vive.
==[[Pagina:211septies.djvu/349]]==
 
La libertà, la competenza e la sensibilità dell’insegnante - che
meccanica, applicato anche al moto dei fluidi e l’affronto degli
altri principi di conservazione, permetteranno allo studente di
 
==[[Pagina:211septies.djvu/350]]==
rileggere i fenomeni meccanici mediante grandezze diverse e di
estenderne lo studio ai sistemi di corpi. Con lo studio della
della fisica delle particelle) o approfondendo i rapporti tra scienza
e tecnologia (per esempio la tematica dell’energia nucleare, per
acquisire i termini scientifici utili ad accostare criticamente ilc
==[[Pagina:211septies.djvu/351]]==
riticamente il
dibattito attuale, o dei semiconduttori, per comprendere le
tecnologie più attuali anche in relazione a ricadute sul problema
criteri di gradualità, di ricorsività, di connessione tra i vari
temi e argomenti trattati, di sinergia tra le discipline che formano
==[[Pagina:211septies.djvu/352]]==
il corso di scienze le quali, pur nel pieno rispetto della loro
specificità, sono sviluppate in modo armonico e coordinato. Tale
quantitativi).
 
 
==[[Pagina:211septies.djvu/353]]==
SECONDO BIENNIO
 
Nel quinto anno si approfondisce lo studio della chimica organica,
con particolare riferimento a materiali di interesse tecnologico e
applicativo (polimeri, compositi ecc.) e si affronta lo studio dist
==[[Pagina:211septies.djvu/354]]==
udio di
concetti basilari della scienza dei materiali e delle loro principali
classi (metalli, ceramiche, semiconduttori, biomateriali ecc.).
confidenza con i linguaggi espressivi specifici ed essere capace di
riconoscere i valori formali non disgiunti dalle intenzioni e dai
signif
significati, avendo come strumenti di indagine e di analisi la
==[[Pagina:211septies.djvu/355]]==
icati, avendo come strumenti di indagine e di analisi la
lettura formale e iconografica; essere in grado sia di collocare
un’opera d’arte nel contesto storico-culturale, sia di riconoscerne i
percorso e di declinarlo secondo la didattica più adeguata al
contesto di apprendimento della classe e del monte ore disponibile,
e’ e
e’ essenziale che si individuino gli artisti, le opere e i movimenti
==[[Pagina:211septies.djvu/356]]==
ssenziale che si individuino gli artisti, le opere e i movimenti
più significativi di ogni periodo, privilegiando il più possibile
l’approccio diretto all’opera d’arte.
dell’analisi e come strumento di ricerca progettuale è affidato
all’esperienza e alle scelte didattiche di ciascun docente.
==[[Pagina:211septies.djvu/357]]==
 
SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE
 
OBIETTIVI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO
==[[Pagina:211septies.djvu/358]]==
 
PRIMO BIENNIO
sportive di alto livello, supportate anche da approfondimenti
culturali e tecnico-tattici.
==[[Pagina:211septies.djvu/359]]==
 
Lo studente saprà valutare le proprie capacità e prestazioni
extra-scuola.
 
Salute, benessere, sicurezza e prevenzione
==[[Pagina:211septies.djvu/360]]==
sicurezza e prevenzione
 
Lo studente assumerà stili di vita e comportamenti attivi nei
con l’utilizzo della strumentazione tecnologica e multimediale a ciò
preposta.
==[[Pagina:211septies.djvu/361]]==
 
Allegato G
via via degli strumenti indispensabili per l’interpretazione dei
testi: l’analisi linguistica, stilistica, retorica;
l’intert
l’intertestualità e la relazione fra temi e generi letterari;
==[[Pagina:211septies.djvu/362]]==
estualità e la relazione fra temi e generi letterari;
l’incidenza della stratificazione di letture diverse nel tempo. Ha
potuto osservare il processo creativo dell’opera letteraria, che
salienti di un testo, titolare, parafrasare, relazionare, comporre
testi variando i registri e i punti di vista.
==[[Pagina:211septies.djvu/363]]==
 
Questo percorso utilizzerà le opportunità offerte da tutte le
 
SECONDO BIENNIO
==[[Pagina:211septies.djvu/364]]==
 
Il disegno storico della letteratura italiana si estenderà dallo
Levi e potrà essere integrato da altri autori (per esempio Pavese,
Pasolini, Morante, Meneghello...).
==[[Pagina:211septies.djvu/365]]==
 
Raccomandabile infine la lettura di pagine della migliore prosa
regole da apprendere mnemonicamente e di immancabili eccezioni,
privilegiando gli elementi linguistici chiave per la comprensione dei
testi e offre
testi e offrendo nel contempo agli studenti un metodo rigoroso e
==[[Pagina:211septies.djvu/366]]==
ndo nel contempo agli studenti un metodo rigoroso e
solido per l’acquisizione delle competenze traduttive; occorrerà
inoltre dare spazio al continuo confronto con la lingua italiana
arricchire la conoscenza delle opere con ampie letture in traduzione
italiana.
==[[Pagina:211septies.djvu/367]]==
 
STORIA E GEOGRAFIA
 
Geografia
==[[Pagina:211septies.djvu/368]]==
 
Al termine del percorso biennale lo studente conoscerà gli strumenti
 
QUINTO ANNO
==[[Pagina:211septies.djvu/369]]==
 
L’ultimo anno è dedicato allo studio dell’epoca contemporanea,
per gli insediamenti dei popoli e la costituzione degli Stati, in
prospettiva geostorica (esistenza o meno di confini naturali, vie
 
==[[Pagina:211septies.djvu/370]]==
d’acqua navigabili e vie di comunicazione, porti e centri di
transito, dislocazione delle materie prime, flussi migratori, aree
Nel corso del biennio lo studente acquisirà familiarità con la
specificità del sapere filosofico, apprendendone il lessico
fondamentale, imparando a comprendere e ad esporre in modo organico
==[[Pagina:211septies.djvu/371]]==
organico
le idee e i sistemi di pensiero oggetto di studio. Gli autori
esaminati e i percorsi didattici svolti dovranno essere
attraverso le quali l’uomo si costituisce in quanto persona e come
soggetto di reciprocità e di relazioni: l’esperienza di se’ e
dell’altro, le relazioni interpersonali, le relazioni educative,le
==[[Pagina:211septies.djvu/372]]==
relazioni educative,le
forme di vita sociale e di cura per il bene comune, le forme
istituzionali in ambito socio-educativo, le relazioni con il mondo
e) l’educazione e la vita monastica;
f) l’educazione aristocratica e cavalleresca.
==[[Pagina:211septies.djvu/373]]==
 
La presentazione delle varie tematiche sarà principalmente svolta
 
Psicologia
==[[Pagina:211septies.djvu/374]]==
 
PRIMO BIENNIO
 
Durante il quinto anno sono affrontati in maniera sistematica:
 
==[[Pagina:211septies.djvu/375]]==
a) alcuni problemi/concetti fondamentali della sociologia:
l’istituzione, la socializzazione, la devianza, la mobilità sociale,
percorrendo le principali tappe storiche dei fenomeni sociali e del
pensiero economico. Sfruttando dove possibile il legame
interdiscipl
interdisciplinare con Storia e l’accesso ai mass media offerto dai
==[[Pagina:211septies.djvu/376]]==
inare con Storia e l’accesso ai mass media offerto dai
mezzi di comunicazione, lo studente osserva e diventa consapevole dei
legami fra passato e presente e della crescente articolazione delle
condivise sia di comunicazione linguistica sia di comprensione della
cultura straniera in un’ottica interculturale. Fondamentale e’
perciò lo sviluppo della consapevolezza di analogie e differenzeconsap
==[[Pagina:211septies.djvu/377]]==
evolezza di analogie e differenze
culturali, indispensabile nel contatto con culture altre, anche
all’interno del nostro paese.
relativo alla lingua straniera, lo studente comprende aspetti
relativi alla cultura dei paesi in cui si parla la lingua, con
 
==[[Pagina:211septies.djvu/378]]==
particolare riferimento all’ambito sociale; analizza semplici testi
orali, scritti, iconico-grafici, quali documenti di attualità, testi
Di qui i gruppi di concetti e metodi che saranno obiettivo dello
studio:
==[[Pagina:211septies.djvu/379]]==
1) gli elementi della geometria euclidea del piano e dello spazio
entro cui prendono forma i procedimenti caratteristici del pensiero
 
PRIMO BIENNIO
==[[Pagina:211septies.djvu/380]]==
 
Aritmetica e algebra
Saprà studiare le soluzioni delle equazioni di primo grado in una
incognita, delle disequazioni associate e dei sistemi di equazioni
lineari in due incognite, e conoscerà le tecniche necessarie allal
==[[Pagina:211septies.djvu/381]]==
e tecniche necessarie alla
loro risoluzione grafica e algebrica. Apprenderà gli elementi della
teoria della proporzionalità diretta e inversa.
 
Studierà alcuni esempi significativi di luogo geometrico.
==[[Pagina:211septies.djvu/382]]==
 
Affronterà l’estensione allo spazio di alcuni temi e di alcune
probabilità (in particolare, la distribuzione binomiale e qualche
esempio di distribuzione continua).
==[[Pagina:211septies.djvu/383]]==
 
In relazione con le nuove conoscenze acquisite, anche nell’ambito
riflessione e della rifrazione della luce e di analizzare le
proprietà di lenti e specchi.
==[[Pagina:211septies.djvu/384]]==
 
Lo studio delle onde riguarderà le onde meccaniche, i loro
esemplificazione del metodo proprio delle discipline. Tale dimensione
rimane comunque un aspetto irrinunciabile della formazione
scientifica e una guida per tutto il percorso formativo, anche quando
==[[Pagina:211septies.djvu/385]]==
quando
non siano possibili attività sperimentali in senso stretto, ad
esempio attraverso la presentazione, discussione ed elaborazione di
Lo studio della chimica comprende l’osservazione e descrizione di
fenomeni e di reazioni semplici (il loro riconoscimento e la loro
rappresentazione) con riferimento anche a esempi tratti dalla vitaesemp
==[[Pagina:211septies.djvu/386]]==
i tratti dalla vita
quotidiana; gli stati di aggregazione della materia e le relative
trasformazioni; la classificazione della materia (miscugli omogenei
Nel quinto anno il percorso di chimica e quello di biologia si
intrecciano nella biochimica, relativamente alla struttura e alla
funzione di molecole di interesse biologico, ponendo l’accento suibiolo
==[[Pagina:211septies.djvu/387]]==
gico, ponendo l’accento sui
processi biologici/biochimici nelle situazioni della realtà odierna
e in relazione a temi di attualità, in particolare quelli legati
produzione artistica dalle sue origini nell’area mediterranea alla
fine del XVIII secolo.
==[[Pagina:211septies.djvu/388]]==
 
In considerazione dell’esteso arco temporale e del monte ore
nascita e gli sviluppi del Movimento Moderno in architettura; le
principali linee di ricerca dell’arte contemporanea.
==[[Pagina:211septies.djvu/389]]==
 
SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE
innovativi, applicabili alle attività svolte ed alle altre
discipline.
==[[Pagina:211septies.djvu/390]]==
 
OBIETTIVI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO
La maggior padronanza di se’ e l’ampliamento delle capacità
coordinative, condizionali ed espressive permetteranno agli studenti
di realizzare movimenti complessi e di conoscere ed applicare alcunea
==[[Pagina:211septies.djvu/391]]==
pplicare alcune
metodiche di allenamento tali da poter affrontare attività motorie e
sportive di alto livello, supportate anche da approfondimenti
Lo studente conoscerà e applicherà le strategie tecnico-tattiche
dei giochi sportivi; saprà affrontare il confronto agonistico con
un’etica corretta, con rispetto delle regole e vero fair play. Saprà
==[[Pagina:211septies.djvu/392]]==
Saprà
svolgere ruoli di direzione dell’attività sportiva, nonche’
organizzare e gestire eventi sportivi nel tempo scuola ed
LICEO DELLE SCIENZE UMANE
 
OPZIONE ECONOMICO-SOCIALEECONOMI
==[[Pagina:211septies.djvu/393]]==
CO-SOCIALE
 
LINGUA E LETTERATURA ITALIANA
commentare testi in prosa e in versi, di porre loro domande personali
e paragonare esperienze distanti con esperienze presenti nell’oggi.
==[[Pagina:211septies.djvu/394]]==
 
Lo studente ha inoltre una chiara cognizione del percorso storico
trasversalità dell’insegnamento della Lingua italiana impone che la
collaborazione con le altre discipline sia effettiva e programmata.
==[[Pagina:211septies.djvu/395]]==
 
Al termine del primo biennio affronterà, in prospettiva storica, il
comprensione della storicità di ogni fenomeno letterario, richiede
di selezionare, lungo l’asse del tempo, i momenti più rilevanti
della civiltà letteraria, gli scrittori e le opere che più hannog
==[[Pagina:211septies.djvu/396]]==
li scrittori e le opere che più hanno
contribuito sia a definire la cultura del periodo cui appartengono,
sia ad arricchire, in modo significativo e durevole, il sistema
Raccomandabile infine la lettura di pagine della migliore prosa
saggistica, giornalistica e memorialistica.
==[[Pagina:211septies.djvu/397]]==
 
STORIA E GEOGRAFIA
 
Geografia
==[[Pagina:211septies.djvu/398]]==
 
Al termine del percorso biennale lo studente conoscerà gli strumenti
 
QUINTO ANNO
==[[Pagina:211septies.djvu/399]]==
 
L’ultimo anno è dedicato allo studio dell’epoca contemporanea,
per gli insediamenti dei popoli e la costituzione degli Stati, in
prospettiva geostorica (esistenza o meno di confini naturali, vie
 
==[[Pagina:211septies.djvu/400]]==
d’acqua navigabili e vie di comunicazione, porti e centri di
transito, dislocazione delle materie prime, flussi migratori, aree
esaminati e i percorsi didattici svolti dovranno essere
rappresentativi delle tappe più significative della ricerca
 
==[[Pagina:211septies.djvu/401]]==
filosofica dalle origini a Hegel in modo da costituire un percorso il
più possibile unitario, attorno alle tematiche sopra indicate. A
bene comune, le relazioni istituzionali in ambito sociale, le
relazioni con il mondo delle idealità e dei valori. L’insegnamento
pluridisciplinare delle scienze umane, da prevedere in strettodel
==[[Pagina:211septies.djvu/402]]==
le scienze umane, da prevedere in stretto
contatto con l’economia e le discipline giuridiche, la matematica, la
geografia, la filosofia, la storia, la letteratura, fornisce allo
campo geografico:
a) le diverse teorie antropologiche e i diversi modi di intendere il
concetto di cultura ad esse sottese;s
==[[Pagina:211septies.djvu/403]]==
ottese;
b) le diverse culture e le loro poliedricità e specificità riguardo
all’adattamento all’ambiente, alle modalità di conoscenza,
Lo studente matura gradualmente alcune competenze di base nell’ambito
delle diverse metodologie di ricerca e più precisamente:
==[[Pagina:211septies.djvu/404]]==
a) si impadronisce dei principi, dei metodi e dei modelli della
ricerca nel campo delle scienze econonomico-sociali e antropologiche
a comprendere i principi alla base dell’assetto ordinamentale e della
forma di governo in Italia. Acquisisce infine le competenze
necessarie per comparare fra loro i principali ordinamenti giuridici,gi
==[[Pagina:211septies.djvu/405]]==
uridici,
e conosce le tappe del processo di integrazione in Europa e l’assetto
istituzionale dell’Unione Europea.
 
Diritto
==[[Pagina:211septies.djvu/406]]==
 
PRIMO BIENNIO
riconosce e distingue in vista dell’esercizio del diritto di voto
conseguito con la maggiore età.
==[[Pagina:211septies.djvu/407]]==
 
Analizza i poteri e le relazioni interistituzionali nell’ambito della
argomenti noti inerenti alla sfera personale e sociale; produce testi
orali e scritti, lineari e coesi per riferire fatti e descrivere
situazioni inerenti ad ambienti vicini e a esperienze personali;
==[[Pagina:211septies.djvu/408]]==
vicini e a esperienze personali;
partecipa a conversazioni e interagisce nella discussione, anche con
parlanti nativi, in maniera adeguata al contesto; riflette sul
letterari, ma anche produzioni artistiche provenienti da
lingue/culture diverse (italiane e straniere); utilizza la lingua
straniera nello studio di argomenti provenienti da discipline nona
==[[Pagina:211septies.djvu/409]]==
rgomenti provenienti da discipline non
linguistiche; utilizza le nuove tecnologie dell’informazione e della
comunicazione per approfondire argomenti di studio.
 
PRIMO BIENNIO
==[[Pagina:211septies.djvu/410]]==
 
Nell’ambito della competenza linguistico-comunicativa, lo studente
interesse personale (letteratura, attualità, cinema, musica, arte);
comprende ed analizza documenti in ambito socio-economico, anche con
il ricorso alle nuove tecnologie; utilizza la lingua straniera per lotec
==[[Pagina:211septies.djvu/411]]==
nologie; utilizza la lingua straniera per lo
studio e l’apprendimento di argomenti inerenti le discipline non
linguistiche.
discipline come la fisica, le scienze naturali e sociali, la
filosofia e la storia.
==[[Pagina:211septies.djvu/412]]==
 
Al termine del percorso didattico lo studente avrà approfondito i
dimostrazione, con particolare riguardo al fatto che, a partire dagli
Elementi di Euclide, essi hanno permeato lo sviluppo della matematica
occidentale. In coerenza con il modo con cui si è presentato
==[[Pagina:211septies.djvu/413]]==
il modo con cui si è presentato
storicamente, l’approccio euclideo non sarà ridotto a una
formulazione puramente assiomatica.
le modalità di rappresentazione dei dati elementari testuali e
multimediali.
==[[Pagina:211septies.djvu/414]]==
 
Un tema fondamentale di studio sarà il concetto di algoritmo e
Verrà affrontato lo studio delle distribuzioni doppie condizionate e
marginali, i concetti di deviazione standard, dipendenza,
correlazione e regressione, e di campione; ed inoltre la probabilitàinol
==[[Pagina:211septies.djvu/415]]==
tre la probabilità
condizionata e composta, la formula di Bayes e le sue applicazioni,
nonché gli elementi di base del calcolo combinatorio.
culturale della disciplina e della sua evoluzione storica ed
epistemologica.
==[[Pagina:211septies.djvu/416]]==
 
In particolare, lo studente avrà acquisito le seguenti competenze:
mediate dal campo elettrico, del quale si darà anche una descrizione
in termini di energia e potenziale, e dal campo magnetico.
==[[Pagina:211septies.djvu/417]]==
 
Lo studente completerà lo studio dell’elettromagnetismo con
 
PRIMO BIENNIO
==[[Pagina:211septies.djvu/418]]==
 
Nel primo biennio prevale un approccio di tipo fenomenologico, basato
e spiegare gli aspetti iconografici e simbolici, i caratteri
stilistici, le funzioni, i materiali e le tecniche utilizzate.
==[[Pagina:211septies.djvu/419]]==
 
Lo studente infine ha consapevolezza del grande valore culturale del
maestri; arte e illusione nella decorazione tardo-barocca e rococò;
il vedutismo.
==[[Pagina:211septies.djvu/420]]==
 
QUINTO ANNO
sua pratica. Essa potrà essere propedeutica all’eventuale attività
prevista all’interno dei Centri Sportivi Scolastici.
==[[Pagina:211septies.djvu/421]]==
 
Lo studente, lavorando sia in gruppo che individualmente, impara a
gli effetti dannosi dei prodotti farmacologici tesi esclusivamente al
risultato immediato.
==[[Pagina:211septies.djvu/422]]==
 
Relazione con l’ambiente naturale e tecnologico
scoprire ed orientare le attitudini personali nell’ottica del pieno
sviluppo del potenziale di ciascun individuo. In tal modo le scienze
motorie potranno far acquisire allo studente abilità molteplici,
=== no match ===
allo studente abilità molteplici,
trasferibili in qualunque altro contesto di vita. Ciò porterà
all’acquisizione di corretti stili comportamentali che abbiano radice
144 866

contributi