Differenze tra le versioni di "Pagina:Zibaldone di pensieri VI.djvu/49"

(Aggiunta RigaIntestazione via bot)
  Cosa significano le icone?  Cosa significano le icone?
-
Pagine SAL 50%
+
Pagine SAL 75%
Corpo della pagina (da includere):Corpo della pagina (da includere):
Riga 1: Riga 1:
 
<section begin=1 /><!--{{ZbPagina|3583}}-->Laddove nella Gallia i Franchi sempre regnarono, e spento il nome stesso de’ nazionali, e mutatolo nel loro proprio, e confusi intieramente con essi, ancora regnano, sicchè, quanto al sangue, non si può dir se quella nazione sia piuttosto Gallese o Franca, quanto alla religione è Gallese, quanto ai <section end=1 /><section begin=2 />{{ZbPagina|3584}} costumi e alla lingua è parte Gallese (cioè latina) parte franca, benché l’indigeno prevalga, ma non quanto in Ispagna. Similmente discorrete dell’Italia.
 
<section begin=1 /><!--{{ZbPagina|3583}}-->Laddove nella Gallia i Franchi sempre regnarono, e spento il nome stesso de’ nazionali, e mutatolo nel loro proprio, e confusi intieramente con essi, ancora regnano, sicchè, quanto al sangue, non si può dir se quella nazione sia piuttosto Gallese o Franca, quanto alla religione è Gallese, quanto ai <section end=1 /><section begin=2 />{{ZbPagina|3584}} costumi e alla lingua è parte Gallese (cioè latina) parte franca, benché l’indigeno prevalga, ma non quanto in Ispagna. Similmente discorrete dell’Italia.
   
Della storia moderna di Spagna, della sua tenacissima fede e superstizione, onde quanto alla religione ella è ancora, si può dire, oggidí né piú né meno qual fu quando scacciò i mori, e qual fu prima de’ mori e dello stesso Maometto, e qual fu la Cristianità generalmente ne’ bassi tempi, a differenza di tutte l’altre moderne nazioni cristiane, e anche non cristiane; della mirabile antichità, per cosí dir, di carattere da lei mostrata negli ultimi tempi, non accade parlare, essendo cose assai note. E veggansi le pagg.3394-6 (1-2 ottobre 1823).
+
Della storia moderna di Spagna, della sua tenacissima fede e superstizione, onde quanto alla religione ella è ancora, si può dire, oggidí né piú né meno qual fu quando scacciò i mori, e qual fu prima de’ mori e dello stesso Maometto, e qual fu la Cristianità generalmente ne’ bassi tempi, a differenza di tutte l’altre moderne nazioni cristiane, e anche non cristiane; della mirabile antichità, per cosí dir, di carattere da lei mostrata negli ultimi tempi, non accade parlare, essendo cose assai note. E veggansi le pagg. {{ZbLink|3394}}-{{ZbLink|3396|visualizza=<b>6</b>}} (1-2 ottobre 1823).
   
   
{{ZbPensiero|3584/1}} ''Glisser''-γλίσχρος ''lubricus'' (3 ottobre 1823).
+
{{ZbPensiero|3584/1}} ''Glisser''- γλίσχρος ''lubricus'' (3 ottobre 1823).
   
   
{{ZbPensiero|3584/2}} Alla p. {{ZbLink|3544}}. Di ''unus'' per ''primus'' ve n’ha un solo esempio nel {{AutoreCitato|Forcellini}} ed è l’ottavo da lui portato alla voce ''Unus'', preso da {{AutoreCitato|Marco Tullio Cicerone|Cic.}} de Senect. c. 5. ma il Forcellini non vi nota il significato di ''primus''. Puoi vederlo ancora in ''duo, tres'' ec. se avesse nulla in proposito (3 ottobre 1823).
+
{{ZbPensiero|3584/2}} Alla p. {{ZbLink|3544}}. Di ''unus'' per ''primus'' ve n’ha un solo esempio nel {{AutoreCitato|Egidio Forcellini|Forcellini}} ed è l’ottavo da lui portato alla voce ''Unus'', preso da {{AutoreCitato|Marco Tullio Cicerone|Cicerone}} ''de Senect''. c. V; ma il {{AutoreCitato|Egidio Forcellini|Forcellini}} non vi nota il significato di ''primus''. Puoi vederlo ancora in ''duo, tres'' ec. se avesse nulla in proposito (3 ottobre 1823).
   
   
{{ZbPensiero|3584/3}} ''Assulito'' per ''assulto'' da ''assilio. Resilito '' <section end=2 /><section begin=3 />{{ZbPagina|3585}} per ''resulto'' da ''resilio''. Vedi {{AutoreCitato|Forcellini}} Ambedue queste voci sono bonissime, e dimostrano l’antico e vero ed intero participio di ''salio'', cioè ''salitus'' (''salito, salido, sailli''), poi contratto in ''saltus'' (o sup. ''saltum''). E confermano le mie osservazioni e opinioni sopra le primitive, regolari ed intere forme de’ participii o supini. Se {{pt|aves-|avessero }}<section end=3 />
+
{{ZbPensiero|3584/3}} ''Assulito'' per ''assulto'' da ''assilio. Resilito '' <section end=2 /><section begin=3 />{{ZbPagina|3585}} per ''resulto'' da ''resilio''. Vedi {{AutoreCitato|Egidio Forcellini|Forcellini}} Ambedue queste voci sono bonissime, e dimostrano l’antico e vero ed intero participio di ''salio'', cioè ''salitus'' (''salito, salido, sailli''), poi contratto in ''saltus'' (o sup. ''saltum''). E confermano le mie osservazioni e opinioni sopra le primitive, regolari ed intere forme de’ participii o supini. Se {{pt|aves-|avessero }}<section end=3 />