Differenze tra le versioni di "Pagina:Rivista italiana di numismatica 1889.djvu/249"

m
Bot: template SAL
 
m (Bot: template SAL)
Corpo della pagina (da includere):Corpo della pagina (da includere):
Riga 10: Riga 10:
 
È noto il tristissimo caso della spedizione italiana di esploratori africani diretta dal conte Gian Pietro Porro, e sterminata alla fine del marzo 1886 presso Gildessa, dagl’Isso-Somali eccitati dall’Emiro dell’Harrar.
 
È noto il tristissimo caso della spedizione italiana di esploratori africani diretta dal conte Gian Pietro Porro, e sterminata alla fine del marzo 1886 presso Gildessa, dagl’Isso-Somali eccitati dall’Emiro dell’Harrar.
   
Dopo quasi due anni dall’eccidio, nel quale perirono col Porro altri nove coraggiosi e non oscuri italiani, nella borgata di Induno Olona, luogo di villeggiatura dell’infelice conte Porro, venne eretto a questi un busffo marmoreo per privata sottoscrizione. La cerimonia ebbe luogo il 28 gennaio 1888, e i buoni indunesi vollero ricordato l’infelice esploratore anche con questa medaglia:<span class="SAL">249,3,Carlomorino</span>
+
Dopo quasi due anni dall’eccidio, nel quale perirono col Porro altri nove coraggiosi e non oscuri italiani, nella borgata di Induno Olona, luogo di villeggiatura dell’infelice conte Porro, venne eretto a questi un busffo marmoreo per privata sottoscrizione. La cerimonia ebbe luogo il 28 gennaio 1888, e i buoni indunesi vollero ricordato l’infelice esploratore anche con questa medaglia:{{SAL|249|3|Carlomorino}}
345 235

contributi