Apri il menu principale

Signor, quando in tua eterna e pura

Paolo Antonio Del Nero

S Indice:Zappi, Maratti - Rime I.pdf Sonetti Letteratura Signor, quando in tua eterna e pura Intestazione 4 maggio 2019 75% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT


Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta Sonetti d'alcuni arcadi più celebri/Paolo Antonio Del Negro


[p. 299 modifica]

III


Signor, quando in tua mente eterna e pura;
     Quas ’in tragica scena, avesti avante
     L’umane colpe così varie e tante,
     Che noi fean rei d’eterna morte oscura
5Ardesti allor di sì pietosa cura,
     E tal doglia t’afflisse il cor amante,
     Che t’asperse la fronte, il sen, le piante
     Sudor di sangue, e ne stupì Natura.
E forse rimanea tuo petto esangue,
     10Se non che riserbollo a maggior lutto
     Quel grand’amor, che in te giammai non langue,

[p. 300 modifica]

Ma quale, ahimè, ne cogli amaro frutto!
     Tu miri i nostri falli, e sudi sangue,
     Vediam noi le tue pene a ciglio asciutto.