Apri il menu principale

Rime (Cavalcanti)/Le Rime di Guido Cavalcanti/Le rime posteriori al 1290/Guata, Manetto, quelli scrignotuzza

Guata, Manetto, quelli scrignotuzza

../Se non ti caggia la tua Santalena ../La forte e nova mia disaventura IncludiIntestazione 8 maggio 2019 100% Da definire

Guido Cavalcanti - Rime (XIII secolo)
Guata, Manetto, quelli scrignotuzza
Le Rime di Guido Cavalcanti - Se non ti caggia la tua Santalena Le Rime di Guido Cavalcanti - La forte e nova mia disaventura
[p. 181 modifica]

a Manetto Portinari.


Guata, Manetto, quella scrignotuzza
     e pon ben mente com' è divisata
     e com' é drittamente sfigurata
     4e quel che pare quand' ella s' aggruzza.

Or s' ella fosse vestita d' un' uzza
     con un capello e di vel soggolata
     ed apparisse di dì accompagnata
     8d'alcuna bella donna gentiluzza,

tu non avresti niquità sì forte,
     nè si saresti angoscioso d' amore,
     11nè tanto involto di malinconia

che tu non fossi a rischio de la morte
     di tanto rider che farebbe 'l core :
     14o tu morresti o fuggiresti via.



Tre autorità : Mi, Ca e Cap1 . Mi serve da controllore a Cap1 , perchè, simile in parte, rivela per alcune varianti una origine diversa. Cap1 invece concilia le due tendenze di Ca ed Mi e complessivamente dà una lezione molto pura.